Cerca

Lutto

Rolling Stones, muore il sassofonista Bobby Keys

Rolling Stones, muore il sassofonista Bobby Keys

Bobby Keys, lo storico sassofonista dei Rolling Stones, è morto a 70 anni nella sua casa di Franklin, nel Tennessee. A dare la notizia è stato il tastierista Michael Webb. Bobby Keys ha accompagnato on the road da sempre la band di Jagger e Richards, fino al Circo Massimo di Roma a giugno di quest'anno, dove si è esibito in uno splendido assolo durante Brown Sugar. Poi il ritiro per motivi di salute nell'ultimo tour australiano e ora la triste notizia: Bobby Keys è morto all'età di 70 anni nella sua casa vicino a Nashville, dopo una lunga battaglia con la cirrosi. Texano di origine, Bobby era nato il 18 dicembre del 1943, lo stesso giorno di Keith Richards. Nella sua carriera ha suonato con i più grandi della musica internazionale, da Buddy Holly a Eric Clapton, da BB King a John Lennon, ma è il sodalizio musicale con i Rolling Stones, a partire da fine anni Sessanta, con l'inconfondibile presenza del suo sax ad aver segnato la sua carriera. "I Rolling Stones sono devastati dalla perdita del loro caro amico e leggendario sassofonista, Bobby Keys", si legge in un comunicato della band. "Bobby ha dato un contributo musicale unico al gruppo fin dagli anni Sessanta. Ne sentiremo molto la mancanza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog