Cerca

Cambio di palinsesto

Fiction, "I Cesaroni" chiude dopo sei stagioni. Mediaset ha pronta una serie con Raoul Bova

Fiction, "I Cesaroni" chiude dopo sei stagioni. Mediaset ha pronta una serie con Raoul Bova

Addio a I Cesaroni. Mediaset ha deciso di chiudere la saga della famiglia romana più famosa della tv. Le vicende di Giulio, interpretato da Claudio Amendola, Cesare (Antonello Fassari) e i giovani Rudi (Niccolò Centioni), Alice (Micol Olivieri) e Mimmo (Federico Russo) si chiuderanno dunque con la sesta stagione, la cui ultima puntata ha lasciato con l'amaro in bocca molti appassionati. Antonino Antonucci, direttore delle fiction del gruppo di Cologno Monzese, intervistato da TvZoom ha ammesso la parziale delusione per quest'ultima stagione, con un evidente calo di ascolti: "Ci dispiace un po' per I Cesaroni, che non è andata proprio allo stra-massimo ma d'altronde non sempre si può vincere, no? Un po' per la programmazione, un po' perché nella commedia la storia si impantana un attimo".

Dopo Amendola, Raoul Bova - Chi sostituirà ora la serie di maggior successo di casa Mediaset, asso nella manica dal 2006 a oggi? Si parla già di una nuova fiction, i cui dettagli sono ancora avvolti dal massimo riserbo. Di sicuro c'è il ritorno alla tv di un peso massimo come Raoul Bova in versione militare: "Abbiamo già pronta un'altra cosa con la Publispei molto divertente, una commedia famigliare - si sbottona un po' Antonucci -. Stiamo per andare in produzione con un'altra commedia, non posso dire il nome… I titoli sono ancora provvisori. L'unica cosa che posso dire è che abbiamo ancora finito di scrivere queste otto puntate con Raoul Bova, che tornerà a fare il militare eroe. Sarà una cosa girata anche all'estero, in parte in Afghanistan".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cicchetti.rm

    25 Febbraio 2015 - 19:07

    Mi dispiace era una serie carina che si poteva vedere in famiglia perché simpatica e priva di volgarità! Qualsiasi prodotto la sostituirà non lo vedrò per protesta. Dopo 6 stagioni non ci dovevate lasciare così....senza una conclusione!

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    31 Dicembre 2014 - 11:11

    Finalmente una buona notizia. La parlata romanesca ha rotto i maroni, Roma non è l'Italia.

    Report

    Rispondi

    • cicchetti.rm

      25 Febbraio 2015 - 19:07

      Sei un razzista di merda!

      Report

      Rispondi

    • germana80gmail.com

      31 Dicembre 2014 - 15:03

      Gios78 mi hai tolto le parole di bocca, anche se non mai visto una puntata dei Cesaroni, ne ho solo sentito parlare e mi è bastato

      Report

      Rispondi

  • vivalabici

    31 Dicembre 2014 - 09:09

    Quoto plaunad. Aggiungo che si dovrebbe finalmente capire che non si può continuare a fare cinema e televisione a colpi di macchiette rionali. Prendiamo esempio dalla Francia.

    Report

    Rispondi

  • plaunad

    30 Dicembre 2014 - 18:06

    ERA ORA !!! Non se ne poteva piú dell' Amendola e di quella antipatica parlata romanesca.

    Report

    Rispondi

    • exbiondo

      31 Dicembre 2014 - 15:03

      la prlata non sarebbe neanche antipatica, dipende il contesto, un Enrico Brignano non sarebbe divertente senza il suo accento, come un Aldo Fabrizi. il fatto è che questi cesaroni hanno rotto le palle, quando gli attori "caratteristi" sono troppi, tutti uguali (anche nella scarsità) non sono più divertenti, infatti non li ho mai guardati

      Report

      Rispondi

    • Benfed

      30 Dicembre 2014 - 23:11

      Concordo in pieno. Finalmente non si sentirá più sto "romana ciò"

      Report

      Rispondi

blog