Cerca

Il commento

Uomini e donne e l'eterno teatrino delle risse: se è un copione, cambiate autori

Uomini e donne e l'eterno teatrino delle risse: se è un copione, cambiate autori

Uomini e Donne, versione adulti, ricomincia dopo la pausa natalizia con una rissa, inevitabile. Non stupisce la reazione di Tina Cipollari, che a suon di vaffa… indirizzati a Barbara, ha espresso a chiare lettere ciò che il pubblico a casa pensa già da un pezzo: basta dare così tanto spazio a quella signorina, non perché sia brutta o antipatica, ma perché rende il programma insopportabile, volgare, inguardabile. Come sempre il problema non è nelle persone che si presentano per esprimere quello che sono, con le loro nevrosi e frustrazioni, il problema è chi offre loro un palcoscenico. Senza voler entrare troppo nella storia personale di Barbara, forse è stato proprio quel minuto di celebrità di troppo a renderla così fuori… dalle righe. A casa chi si sofferma su Canale 5 il pomeriggio, magari dopo aver seguito Beautiful, desidera rilassarsi con un intrattenimento leggero, divertente, non subire mezzora di ripetitivi giochini di pseudo innamorati che fanno a gara a chi la spara più grossa. E il signor Franco? Degno compagno di Barbara: fatti loro, ma fuori dalla tv. Continuare a dare spazio al teatrino Franco-Barbara è un insulto all'intelligenza di chi guarda la televisione. Poi, se tutto fa parte di un copione, cambiamoli questi autori.

di Daniela Mastromattei

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog