Cerca

L'accusa

Tom Cruise ordinò di spiare il telefono di Nicole Kidman

Tom Cruise ordinò di spiare il telefono di Nicole Kidman

Tom Cruise era geloso, sospetto, invasato e fece spiare il telefono di Nicole Kidman. Lo rivela un documentario di Alex Gibney presentato al Sundance film festival: Cruise mise sotto controllo il cellulare dell'allora moglie, la bellissima attrice australiana, per gelosia, e soprattutto, per problemi di religione legati a Scientology, la setta di cui il protagonista di Top gun fa parte da anni. La pellicola si intitola Going clear: Scientology & the prison of belief. Perché Scientology in questa storia di amore e intercettazioni, riporta Rainews, c'entra eccome.

Nel documentario la gola profonda Mark Rathbun, ex membro della setta, sostiene che sia Cruise sia il capo della chiesa di Scientology, David Miscavige, gli ordinarono di intercettare le conversazioni telefoniche della Kidman. Accadeva alla fine degli anni 90, quando la coppia si trovava in Inghilterra per girare il film di Stanley Kubrick, Eyes wide shut. Secondo Rathbun, Cruise era preoccupato per la moglie e per questo chiese di mettere sotto controllo le sue telefonate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog