Cerca

Dietro le quinte

Gli chef della tv non sprecano il cibo: lo riciclano

Gli chef della tv non sprecano il cibo: lo riciclano

I palinsesti di tutte le reti italiane sono piene di programmi di cucina. Da Masterchef a La prova del cuoco è normale domandarsi dove vada a finire tutto quel cibo. Un denominatore comune per tutte le trasmissioni, ma ognuna a modo suo: riciclo.

Il programma pluristellato - La dispensa di Masterchef è tra le più fornite di prelibatezze, ed è facile credere che buona parte del cibo vada sprecata. Ma il pluristellato chef Barbieri rivela:"Niente di quello che vedete nella trasmissione si butta o va sprecato, tutto viene ridistribuito". Le derrate che arrivano ogni giorno vengono stoccate e conservate dal gruppo di chef che lavora dietro le quinte. Il cibo che si deteriora viene riutilizzato per la mensa interna, che serve circa cento persone. Non solo, si fa anche beneficenza: gli insaccati, i formaggi, la pasta e la carne vengono donati a l'Opera Cardinal Ferraris di Milano, che li distribuisce ai poveri. Simile situazione per Davide Mengacci a Ricette all'italiana, "appena smettiamo di girare gli spettatori in piazza si fiondano sui tavoli. C'è un sacco di gente, compresi i bisognosi che ne approfittano per riempirsi lo stomaco".

A casa di Antonella e Simone - Alla Rai le cose non funzionano così. Antonella Clerici ha più volte suggerito di donare in beneficenza gli avanzi, ma le regole sono molto ferree vanno rispettate. Racconta ancora che la merce da esposizione torna al produttore; il cibo cucinato si mangia dietro le quinte. "Abbiamo un consumo giornaliero, viene consumato tra gli operatori dietro le quinte, se il pubblico ne vuole un po non possiamo darglielo". Questa regola ce la spiega Simone Rugiati, di Cuochi e Fiamme, "se uno spettatore assaggia qualcosa e si sente male ci chiudono la trasmissione", afferma. Rugiati ha il suo metodo, pianifica due terzi della spesa per tre giorni di puntata, arrivati al terzo giorno sa già cosa gli serve ed evita gli sprechi. Conclude dicendo "il resto della spesa viene riutilizzata per la nostra pausa pranzo, qui si ricicla tutto". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alippo

    05 Febbraio 2015 - 22:10

    Meno mala che c'è ancora qualcuno intelligente. I politici imparino.

    Report

    Rispondi

  • buccella.vincenzo

    05 Febbraio 2015 - 22:10

    Adesso la mia vita è cambiata.

    Report

    Rispondi

blog