Cerca

Pellicole

"50 Sfumature", il film non convince i critici: "Troppo poco sesso"

"50 Sfumature", il film non convince i critici: "Troppo poco sesso"

All'uscita del film più atteso dell'anno, 50 Sfumature di Grigio - nelle sale italiane da giovedì 12 febbraio - i critici si scatenano. Il film, almeno per chi lo ha visto, è troppo leggero. Le scene di sesso durano complessivamente 15 minuti su 2 ore di pellicola. Le peripezie piccanti che hanno come protagonisti Dakota Johnson e Jamie Dornan non hanno soddisfatto le aspettative, perché più che sesso c'è dialogo. Il libro di E.L. James è stato stravolto trasformando il film in una storia nuova, perché i dialoghi sempre espliciti sono ora eleganti, e il protagonista Mr Grey è più interessato alla ribellione di Anastasia, non alla sua sottomissione. 

Cosa dicono all'estero - Su Entertainement Weekly si spiega con perizia: "I genitali di Dorman sono nascosti. Fa i suoi giochi con la maglietta fuori dai pantaloni, non proprio comodo per un uomo così attivo. Ancor più frustrante per i “voyeur” è il fatto che nessuno suda, si sforza, perde il controllo o finge di perdere il controllo simulando un orgasmo". C'è nudità, ma in tv se ne vede decisamente di più, un esempio è la serie "Game of Thrones". Da storia erotica a storia d'amore, quindi. Infine il Guardian sottolinea: "Le scene di sesso servono solo a mandare avanti la trama, ma non sono molto spinte. Solo i puritani si scandalizzeranno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog