Cerca

Kim Jon Leone

Le puntate del Dopofestival sono state cancellate dal sito ufficiale della Rai

Le puntate del Dopofestival sono state cancellate dal sito ufficiale della Rai

Un'ombra di impronta nordkoreana aleggia sul 65mo Festival di Sanremo. Dopo la seconda serata sono sparite dal sito rai.tv le puntate del Dopofestival condotto dal comico Saverio Raimondo e dalla collega Sabrina Nobile. Già relegato alla sola trasmissione web, il Dopofestival non ha fatto molto parlare di sé finora, per quanto i due conduttori ce la mettessero tutta con una bravura fin troppo sciupata per uno spazio così di nicchia. Giornalettismo solleva il dubbio che dietro la scomparsa delle due puntate integrali del Dopofestival ci sia la manina della censura Rai mossa dalle polemiche di sponda cattolica. Dopo la prima puntata, infatti, Raimondo aveva ironizzato sull'enorme famiglia Anania (la più numerosa d'Italia con 16 figli): "Ricordo che l'aborto è passato in Italia". Per l'Avvenire questa battuta è stato "un attacco ferocissimo". E il giorno dopo, il quotidiano della Cei ha scritto: "Che reazione avrebbe il pubblico di Raiuno se la rete ammiraglia del Servizio Pubblico mandasse in onda un programma che si apre con un ragazzo che dice: 'Salve a tutti. Ebbene sì: sono un nano ma questo non è un video porno. Se volete cercare un film porno cliccate sul sito…' (e dopo avere fornito a tutti l’indirizzo del sito, giù una sfilza di termini porno)?". Eppure il direttore di Raiuno Giancarlo Leone in conferenza stampa, ricorda Giornalettismo, diceva di avere grandi speranze su questo Dopofestival e che il prossimo anno sarebbe addirittura sbarcato su Rai1. Eppure dal web le puntate sono sparite. Amen. 

Qualche ora dopo, le puntate integrali del Dopofestival sono ricomparse su rai.tv. Il direttore di Raiuno Leona ha archiviato tutto con un: "Problema tecnico". 

Giovanni Ruggiero
@juan_r

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog