Cerca

Cartoni troppo animati

Spongebob rischia una denuncia in Spagna: secondo i genitori è diseducativo

Spongebob rischia una denuncia in Spagna: secondo i genitori è diseducativo

Spongebob, la spugna di mare più conosciuta al mondo ideata da Stephen Hillenburg, è un cartone animato di grande successo in tutto il mondo da 15 anni. Un prodotto televisivo apparentemente innocuo, ma che in più occasioni è stato al centro di polemiche accusato di deviare i piccoli telespettatori. L'ultima è in Spagna, dove alcuni genitori hanno intenzione di denunciare gli autori del cartone animato e hanno protestato contro la Tve, l'emittente televisiva che manda in onda Spongebob. Il motivo è che istigherebbe al terrorismo. 

Cattivo esempio? - In un episodio, uno dei personaggi afferma: "Il divertimento è veder saltare in aria una città". La replica è arrivata da Yago Fandiño, responsabile dei programmi per ragazzi di Tve: "SpongeBob è un cartone animato che usa la metafora, la parodia e l'umore assurdo. Basta vedere un intero episodio, però, per capire che non si tratta di un cartone animato violento e diseducativo". Non è la prima volta che Spongebob finisce sotto accusa: nel 2012 in Ucraina si parlò di propaganda omosessuale, in Kazakistan lo hanno bandito perché fomenterebbe la violenza tra i bambini. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fossog

    20 Febbraio 2015 - 17:05

    solo a vedere di cosa si tratta viene il vomito... ho paura che finiremo per preferire le Chiusure Mentali degli ignoranti islamici alle Aperture della civiltà (malata) occidentale. Non c'è controllo SUI DEMENTI NOSTRANI, è come per i radical chic italiani, o i cattolici, creduti intelligenti mentre invece sono solo ZAVORRA RETROGRADA e Irrazionale.

    Report

    Rispondi

blog