Cerca

La storia infinta

La figlia di Whitney Houston si risveglia dal coma, ma viene colpita dalle convulsioni

La figlia di Whitney Houston si risveglia dal coma, ma viene colpita dalle convulsioni

Quello di Bobbi Kristina Brown, figlia di Whitney Houston, sembra essere un dramma senza fine. La giovane, 21enne, è stata colpita dalle convulsioni dopo che i medici hanno temporaneamente cercato di risvegliarla dal coma, in cui si trova dal 31 gennaio scorso dopo un tentativo di suicidio. L'equipe medica sperava in un miglioramento delle condizioni della paziente, ma il professor Subhashini Ramesh, ha spiegato come i risultati fossero ancora negativi. La ragazza è stata nuovamente sottoposta a coma farmacologico.

Il retroscena -  Bobbi è collegata ad una macchina che la tiene in vita dal 31 gennaio. Era stata trovata priva di sensi nella vasca da bagno della sua abitazione in Georgia. Secondo alcune fonti la figlia di Whitney era sotto effetto di droghe pesanti. Infatti la giovane donna da tempo faceva uso di eroina, cocaina, ansiolitici e una massiccia quantità di alcol. Di fatto le circostanze del ritrovamento di Bobbi Kristina sono molto simili a quelle in cui fu ritrovata la madre, morta l'11 febbraio del 2012, e stando alle fonti del magazine People, la ragazza non si è mai ripresa da quella tragica perdita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marioangelopace

    11 Aprile 2015 - 16:04

    Ricordate "Le ragazze delle Follie", film di tanti anni fa, con Judi Garland, Lana Turner ed Hedy Lamarr? sempre attuale.

    Report

    Rispondi

blog