Cerca

Su Sky

Le tasse più assurde che il fisco impone agli italiani nella nuova puntata de "I Tartassati" con Francesco Specchia

Le tasse più assurde che il fisco impone agli italiani nella nuova puntata de "I Tartassati" con Francesco Specchia

Dalla tassa sull'ombra dei negozi fino a quella sul morto, passando per quella che finanzia la Guerra in Etiopia e il terremoto in Irpinia. Si parlerà dei deliri del Fisco nella seconda puntata dei Tartassati, il programma condotto dal giornalista di Libero Francesco Specchia alle 22 su Reteconomy sul canale 816 di Sky. Abolire tutto l'insieme delle tasse più assurde permetterebbe un calo della pressione fiscale fino a 10 miliardi per tutti i contribuenti italiani. Se ne discuterà in studio con Nicola Di Molfetta, direttore di LegalCommunity e FinanceCommunity, magazine del settore legale finanziario e Piermauro Carapellese, commercialista partner dello Studio
NCTM. oltre che con Giuseppe La Scala, al quale è dedicato un servizio di approfondimento come il "tartassato della settimana".

Il programma - In 25 minuti tra il serio e il faceto, la trasmissione vuole affrontare i tecnicismi che regolano il fisco italiano con un linguaggio comprensibile e disincantato. I segreti della Tasi peggio di quelli di Twin Peaks. I giorni dell’Irap. Come far aprire partita Iva alla prostitute, ora che meretricio e contrabbando sono entrati nel conto del Pil. I paesi dell’off shore e la caduta epica del segreto bancario svizzero. I decathleti dell’impresa privata tra gli ostacoli dell’Agenzia delle Entrate. Il lato oscuro di Equitalia dal punto di vista di Cetto Laqualunque. Il fisco secondo Matteo (Renzi). E un caso di malagiustizia e follia tributaria al giorno. Un piglio originale che vuole parlare a tutti di argomenti riservati finora a pochi, come dimostrano già le prime puntate andate in onda come quella intitolata "Il prodotto interno lurido" e "La sindrome del materasso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog