Cerca

La confessione

Pierluigi Diaco e quella pazza idea: "Un format sulle Milf"

Pierluigi Diaco e quella pazza idea: "Un format sulle Milf"

Reduce dall’Isola dei Famosi, dove è durato lo spazio di cinque puntate, Pierluigi Diaco ha ripreso il suo tran tran quotidiano. Ospite fisso alla Domenica Live di Barbara D’Urso, l’uomo dalla parlantina ininterrotta si divide tra salotti e radio, televisione e scrittura. «Lavorare con Barbara per me è meraviglioso - dice, a ringraziare la presentatrice che tutto ha tentato pur di averlo con sé - Ho fatto l’opinionista svariate volte nel corso della mia carriera, ma accanto a lei la parte ha un altro sapore. È una professionista incredibile, una stakanovista capace di trasmettere leggerezza e serenità». Una donna che, a conti fatti, pare dotata di una spontaneità necessaria a Diaco e al suo cammino professionale, quel cammino che ha preso il via dagli studi del Maurizio Costanzo Show. «Avrà avuto 16 o i 17 anni», racconta Diaco, nella voce una punta di nostalgia, «Ero ancora minorenne, ma ho cominciato a farmi conoscere su un palco, quello che Maurizio mi ha offerto, diventando pian piano una presenza fissa nella mia vita».
Un amico, un mentore, un professionista con cui, oggi, Diaco condivide la voglia di riportare alla sua bellezza originale il salotto assurto a pietra miliare del panorama culturale italiano. «Poter contribuire da autore al Maurizio Costanzo Show è forse il più grande privilegio professionale che mi sia mai stato concesso. Ho raggiunto un obiettivo intensissimo, anche e soprattutto dal punto di vista personale e affettivo», spiega commentando il successo di un programma tornato alla ribalta. «Gli ascolti sono buoni, la replica della prima puntata, nella terza serata di venerdì scorso, ha fatto il 9% di share, battendo persino Canale 5. E la scorsa domenica le cose sono andate ancora meglio, perché lo Show ha tenuto incollati al televisore circa un milione e mezzo di telespettatori (6,2% degli ascolti)». Il merito, Diaco sentenzia, è tutto di Costanzo, «la cui onestà intellettuale ha saputo attrarre a sé un pubblico diverso da quello solito di Rete 4», conquistando Twitter con querelle (vedi Fiorello, caso montato ma pur sempre mediatico) capaci di protrarsi per svariati giorni.
L’attività autorale, però, non è l’unico fiore all’occhiello dell’uomo che rifiutò Playa Desnuda perché bisognoso «di cellulare e sigarette». «Da domani rivoluziono il mio format storico su Rtl 102.5», annuncia, spiegando che «Dalle 19 alle 21 del mercoledì, Onorevole Dj avrà come sottotitolo Sempre più Amici, ad indicare l’appuntamento dedicato all’approfondimento del programma di Canale 5». Ospiti e commenti affolleranno il palinsesto del canale radio in cui Diaco primeggia da ormai dieci anni. Eppure, nonostante il fare poliedrico, l’ex naufrago non s’accontenta. Guardando al futuro, si riserva, anzi, di esprimere desideri. «Mi piacerebbe moltissimo portare in televisione un format che ho scritto insieme a Irene Ghergo. Si chiama Signora mia ed è un varietà dedicato alle donne over 60, un contenitore in cui queste sono chiamate a esprimersi, a cantare, a ballare», ci confessa, suggellando il motivo della scelta con un pensiero che di mainstream ha poco e nulla. Perché, dice, «Il mondo ormai è delle milf».

Claudia Casiraghi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • clarckent58

    21 Aprile 2015 - 20:08

    E' sbagliato il termine "Milf" le over 60 sono Granny

    Report

    Rispondi

blog