Cerca

Il lutto

Laura Antonelli, il ricordo di Simone Cristicchi: "Era una morte annunciata, negli ultimi anni viveva come una santa"

Laura Antonelli, il ricordo di Simone Cristicchi: "Era una morte annunciata, negli ultimi anni viveva come una santa"

"Io me l'aspettavo, ogni volta che chiudevo quella porta mi chiedevo Chissà se la rivedrò viva. Quella di Laura Antonelli era una morte annunciata". E' il cantante Simone Cristicchi a ricordare in un misto di amarezza e affetto la grande attrice trovata morta a Roma nella sua casa di Ladispoli, a 73 anni. Nel 2013 il cantautore aveva composto per lei la canzone Laura: "Ha dato tanto all'Italia, con la sua arte, ma è stata dimenticata e violentata dalla vita. Era un po' un simbolo", ha spiegato in un'intervista telefonica a Fanpage.it. Negli ultimi anni Cristicchi ha frequentato la Antonelli: "Aveva un carattere particolare, amava la solitudine, la sua fine se l'era plasmata da tempo. Non era sola, era seguita da assistenti sociali. Io stesso ho cercato in tutti i modi di starle vicino, di accudirla come potevo, ma lei somigliava a una santa che si era spogliata di tutto, passava i suoi giorni a pregare ascoltando Radio Maria, viveva senza tv, in un universo parallelo. Mi sembrava un alieno, distaccato dalla realtà, e questo me la rendeva particolarmente affascinante".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numetutelare

    23 Giugno 2015 - 20:08

    R.I.P. Una donna di grande fascino. Fa dispiacere che un ex collega come Buzzanca abbia avuto parole sgradevoli, volgari e perfino un po' becere per lei. Già non si parla della vita privata di una signora, se poi é passata a miglior vita diventa di estremo cattivo gusto. D'altronde cosa aspettarsi da un guitto sciupa femmine della mutua.

    Report

    Rispondi

  • GIANFRANCO56

    23 Giugno 2015 - 13:01

    Ogni morte è sempre un dolore per coloro che rimangono; dopo un'esistenza dissoluta, apprendo con immensa gioia che si è riconcigliata con il Padre. Preghiamo perché Dio, nella sua immensa giustizia e misericordia, accolga la sua anima.

    Report

    Rispondi

blog