Cerca

La popolare maialina

Nuove accuse a Peppa Pig: mancano personaggi gay

Nuove accuse a Peppa Pig: mancano personaggi gay


Peppa Pig senza pace. Prima le accuse di essere anti-islam, adesso l'attacco per non essere abbastanza gay-friendly. Lo pensa Norman Lamb, figura di spicco dei Lib Dem e del panorama politico inglese. In un'intervista, riportata dal tabloid The Sun, Lamb ritiene necessario modificare il "cast"del celebre cartone animato che in tutto il mondo, Italia compresa (su Rai YoYo), tiene incollati milioni di bambini davanti ai teleschermi. Come è noto, il cartoon è incentrato sulle avventure di Peppa e della sua tradizionale famiglia di maialini: mamma Pig, papà Pig e il fratellino George. L'ipotesi di inserire personaggi omosessuali, dice Lamb, "non dovrebbe assolutamente essere esclusa". In generale, afferma, la presenza più massiccia di figure gay nei programmi televisivi si rivelerebbe utile per i teenager "che faticano a convivere con la propria sessualità".

A gennaio, le nuove linee guida della Oxford University Press, la casa editrice dell'ateneo inglese che pubblica testi scolastici e prodotti editoriali educativi, indicavano il divieto di pubblicazione di riferimento al maiale e alla sua carne per non offendere i musulmani e gli ebrei. La censura dell’Università arrivava subito dopo gli attentati di Parigi. Sulla questione sono intervenute perfino le comunità ebraiche e musulmane che hanno definito la vicenda un tentativo “politically correct senza senso”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog