Cerca

Paul Haggins

Il regista pentito di Scientology: "Ecco perché ho lasciato dopo 35 anni"

Il regista pentito di Scientology: "Ecco perché ho lasciato dopo 35 anni"

Ha vinto un Oscar, è uno dei registi più apprezzati di Hollywood e per 35 anni ha fatto parte della chiesa di Scientology, lo stesso gruppo religioso che contra tra i suoi fedeli anche Tom Cruise e John Travolta. Ma adesso Paul Haggins dice basta. Dopo tanti anni ha chiuso i suoi rapporti con Scientology. Spiega a Il Giornale: "Ho aderito al culto per la maggior parte della mia vita adulta, perché affascinato dal senso di appartenenza che mi trasmetteva il gruppo di Miscavige. Per un solitario è come entrare in un club pieno di gente cordiale. Ma quando ha bandito il matrimonio tra persone dello stesso sesso in California, dove vivo a Santa Monica, non sono rimasto in silenzio. Che è assenso". Haggins nel 2004 ha vinto l'Oscar per il film Crash. Di Scientology parla apertamente nel docufilm di Alex Gibney Going Clear. Autore di programmi tv come Walker, Texas Ranger, Haggins riceve le chiavi della città di Montone (Perugia) che ospita l'«Umbria Film Festival». E per Hbo firma la serie tv Show me a Hero, negli Usa dal 16 agosto. «Sono sette episodi basati su un conflitto, razziale e di classe, esploso nel 1987 a Yorkers, nello stato di New York, che un giovane sindaco cerca di sedare. È un tema attuale, mentre l' America esplode sulla questione dei neri discriminati. E poi c' è un cast formidabile: da Jim Belushi a Wynona Rider, che interpreta una politica buona, di larghe vedute».

Insomma, da quando ha lasciato Scientology, lavora più di prima,

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog