Cerca

Inedita

Maria De Filippi segretissima: "Il dolore per la salute di mia madre"

Maria De Filippi segretissima: ecco qual è il mio dolore più grande

E' una Maria De Filippi inedita, diversa, quella che si racconta su Grazia. Siamo abituati a vederla come una donna di potere, la regina della tv, una delle figure più influenti di Mediaset e non solo. Al settimanale Mondadori la moglie di Maurizio Costanzo rivela i suoi momenti bui e le sue fragilità. A cominciare dalla cosa a cui tiene più al mondo, la famiglia. "Professionalmente è un buon momento, vengo da una stagione in cui i miei programmi sono andati bene", dice, "Umanamente meno, sto facendo i conti con la salute di mia madre, che ha 88 anni ed è molto diversa dalla mamma a cui ero abituata. Di solito sono tenace, fino all’esasperazione. Ho imparato a fare molte cose, ma non ancora ad accettare la natura della vita". Il desiderio più grande di Maria, per cui gli affetti più cari sono la priorità, sempre, sarebbe quello di poter passare l’estate "con mamma che sta bene"

La conduttrice di Amici, Uomini e donne e C'è posta per te continua parlando di se stessa. "Ho sofferto molto all'inizio della mia vita televisiva a fare servizi fotografici. Era tutto un 'apri le braccia, chiudi le braccia, sorridi, stai seria' e vivevo truccata alle otto del mattino. La popolarità all'inizio mi stupiva, restavo perplessa di fronte a ogni richiesta di autografo. Oggi ho imparato".  Alla popolarità, la De Filippi non si deve essere ancora abituata. La capacità di autocritica (e l'umiltà) non le mancano: "Non mi piace la mia voce, non mi vedo naturale, ma tesa. Ho l'espressione di una donna che sta pensando. Magari, a telecamere spente, mi accorgo che mi sono morsa l'interno del labbro per tutto il tempo. Devo tenere sotto controllo la situazione, sono sempre all'erta. Succedeva anche all'università. In trasmissione, se avete notato, rido raramente. Posso piacere o no, ma finta non sono mai".

Una delle più belle interviste mai rilasciate dalla conduttrice di Canale 5, che a settembre torna anche con Tu si que vales, in giuria. La giornalista che l'ha incontrata, racconta su Facebook alcune riflessioni sul suo faccia a faccia con Maria: "Chi parla bene di Maria De Filippi ha ragione", scrive Lorenza Sebastiani, "è talmente avanti che persino la parola ‘avanti’ è troppo indietro. Di un’ironia spiazzante, easy, tipica di quei ‘grandi’ che mostrano le proprie sfumature con la consapevolezza che, in fondo, siamo tutti nella stessa barca. Magari un po’ fragili, nessuno escluso. A volte intervisto soubrette che mi danno un quarto d’ora. Maria ha parlato un’ora e mezza con me, mi ha detto talmente tante cose che per scriverle tutte mi sarebbero servite sei pagine".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog