Cerca

Da oggi

Sesso, trans, politici: Giuseppe Cruciani torna a bomba con la Zanzara

Sesso, trans, politici: Giuseppe Cruciani torna a bomba con la Zanzara

Oggi torna il programma cult della radio, La Zanzara, con Giuseppe Cruciani e David Parenzo, nel frattempo impegnato a In Onda su La7. Prima di rimettere piede a Radio 24, Giuseppe Cruciani anticipa al sito Dagospia le chicche di questa stagione. Partendo dagli ospiti: "Non ho una scaletta precisa, il programma lo costruisco in base a cosa succede durante il giorno. Certo, ci sono dei personaggi che abbiamo contribuito a lanciare, da Joe Formaggio a Razzi, fino a Efe Bal, che torneranno anche quest'anno. Ma ormai li invitano pure nei talk show più seriosi, gli servono per dopare gli ascolti".

L'editore della Zanzara, Confindustria, ha mai protestato per i toni accesi? "Qualcuno che si lamenta c'è, quando parliamo molto di sesso. Ma anche gli industriali fanno sesso, hanno problemi con il partner, vedono porno, vanno con i trans. Quando ci buttiamo sullo sbiancamento anale, la masturbazione, la lunghezza del pene o la chirurgia vaginale, parliamo di cose a cui pensano tutti, prima o poi". 

Condannati dopo il caso del finto Vendola che chiama Fabrizio Barca, Cruciani non fa passi indietro. E promette nuovi scherzi telefonici. "I giornali hanno scritto che siamo stati condannati, ma è falso", puntualizza il conduttore, "poco dopo la messa in onda abbiamo ricevuto un'intimazione dal Garante della Privacy (che si è mosso con una notevole e inconsueta rapidità) a rimuovere l'audio dello scherzo. Abbiamo presentato un'opposizione al Tribunale di Milano contro quel provvedimento, ed è stata respinta. Tutto qui, nessuna condanna, né civile né penale. Certo che continueremo a farli. Chi critica gli scherzi è ipocrita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruggero

    01 Settembre 2015 - 12:12

    Un manico sessuale, a...........................piede libero !!??

    Report

    Rispondi

blog