Cerca

Striscia

La frase premonitrice di Antonio Ricci: "Cologno porta sfiga"

La frase premonitrice di Antonio Ricci: "Cologno porta sfiga"

"Fa specie dire 28esima edizione di Striscia. Siamo in una nuova e rinnovata cornice. Hanno fatto dei miracoli per le tempistiche. L'idea è quella di impiantare il Califfato di Striscia nella terribile Cologno", aveva detto Antonio Ricci alla vigilia della ripartenza del suo programma.

Per la prima volta in quasi 30 anni, Striscia cambia sede. Non più la storica di Segrate, al Palazzo dei Cigni, ma Cologno Monzese, dove sta tutta Mediaset. Un trasloco non gradito, pare, da Antonio Ricci. "Noi ci distinguiamo, cerchiamo di portare una nota di colore e del divertimento in questo luogo che - oggettivamente - porta sfiga. Ci sono tanti programmi morti, abortirti ed assassinati. L'idea di portarci qui è una bella sfida, dà l'idea che c'è ancora qualcosa di vivo o qualcosa di forza da ammazzare. Noi siamo vivi ed intenzionati ad andare in onda". Ed ecco la frase premonitrice: "Non sappiamo ancora se andremo in onda tutti i giorni o se certe giornate finiremo prima, come tutte le macchine nuove abbiamo bisogno di un avviamento. Semplicemente stiamo prendendo le misure e cercheremo di fare il nostro meglio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • baffos

    07 Ottobre 2015 - 16:04

    Ricci per me puoi andare liberamente a cagare tu e la tua striscia ,non ti sorge l'idea che il format ormai ha rotto?

    Report

    Rispondi

  • jackwarner

    07 Ottobre 2015 - 14:02

    non e' che me ne freghi molto

    Report

    Rispondi

blog