Cerca

Rapper

Fedez, guai per il nuovo singolo: "Istigazione alla droga"

Fedez, guai per il nuovo singolo: "Istigazione alla droga"

Il rapper Fedex fa sempre parlare di sé. Stavolta ce l'ha con lui un anonimo utente, probabilmente un genitore molto preoccupato, che non gradisce il testo del suo ultimo singolo, 21 grammi, primo inedito estratto dalla riedizione del suo ultimo album, Pop.Hoolista. Il signore sarebbe intenzionato a denunciare il rapper per "truffa, istigazione a drogarsi" con l'unico scopo di proteggere le nuove generazioni da testi, a suo dire, di "m*rda".

Ecco cosa scrive l'uomo: "Domani penso che denuncerò Fedez per truffa, istigazione a drogarsi e molto altro, leggete il testo di questa merda di canzone, lui dice che 21 grammi allude all'anima, ci sta prendendo per i fondelli. Questo soggetto è il personaggio del momento, ci meravigliamo poi della nuova generazione, credetimi se amate i vostri figli questa merda ormai diventato miliardario va denunciato". Fedex ha pubblicato il post incriminato e ha risposto: "Mi denunci pure".

Ecco il testo della canzone sotto accusa:

Noi che non abbiamo dato il massimo

Noi che non abbiamo fatto il classico

Noi fotocopie tutte uguali illuse di essere speciali

E non ci sono le stelle

Ma comunque stiamo svegli

Con più inchiostro sottopelle

Che sul libretto degli assegni

Noi che in mezzo a queste vipere

Ormai ci si può convivere

Ho consumato 21 grammi di felicità

Per Uso personale

Per andare via di qua

Senza più limiti

Senza più lividi

Un po' più liberi

Ho consumato 21 grammi di felicità

Per sognare ad occhi aperti come anni fa

Quando anche se non c'era niente ne bastava la metà

21 grammi di felicità

In alcuni i paraocchi

In alcuni i paradenti

E le lezioni di vita

Segnateci assenti

Ci hanno sciolto le certezze dentro al bicchiere

ora ho più ghiaccio nel cuore che dentro al Jack Daniels

Cuori meccanici per noi sociopatici

Vite noiose, parchi monotematici

Amiamoci, perdiamoci, faranno delle indagini

Finché le nostre lacrime non romperanno gli argini

Teniamoci stretti, lacci emostatici

Siamo letargici, siamo crisalidi

Siamo romantici, siamo dei sadici

Se il mondo è malato aspettiamo le analisi

Più fradici, più fragili

Prima che il sole spunti, liberiamoci dal freddo

Copriamoci di insulti

Non ci sono le stelle

Ma comunque siamo svegli

Con più inchiostro sottopelle

Che sul libretto degli assegni

Noi che in mezzo a queste vipere

Ormai ci si può convivere

Ho consumato 21 grammi di felicità

Per Uso personale

Per andare via di qua

Senza più limiti

Senza più lividi

Un po' più liberi

Ho consumato 21 grammi di felicità

Per sognare ad occhi aperti come anni fa

Quando anche se non c'era niente ne bastava la metà

21 grammi di felicità

Siamo l'effetto collaterale

Di una vita tagliata male

Guardo le ferite che ci hanno lasciato

per poi ricucirle

Con ago e filo spinato

Ho consumato 21 grammi di felicità

Per sognare ad occhi aperti come anni fa

Quando anche se non c'era niente ne bastava la metà

21 grammi di felicità

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    15 Ottobre 2015 - 23:11

    Meglio non dare risonanza a questo fessacchiotto mascherato che si esprime sempre a proposito.

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    15 Ottobre 2015 - 18:06

    beh che dire.... magari non incita a drogarsi ma come lassativo può funzionare benissimo... proprio un bel testo di merda!!!

    Report

    Rispondi

blog