Cerca

Il caso

"Tale e Quale Show": la critica del web è con Walter Nudo

"Tale e Quale Show": la critica del web è con Walter Nudo

Il cuore non paga. Potrebbe essere questo il sottotitolo dell'ultima edizione di Tale e Quale show, programma seguitissimo di Raiuno (questa settimana di nuovo re del venerdì secondo Auditel) e apprezzatissimo, che dimostra però ancora una volta perché sia necessario controbilanciare il potere delle giurie in studio con il televoto o comunque con pratiche di partecipazione popolare che portino in alto anche gli artisti che piacciono al pubblico, e non sono quelli che riescono ad arruffianarsi, in un modo o nell'altro, la giuria.

Il caso più eclatante è stato sicuramente quello di Walter Nudo: la giuria continua, nonostante gli elogi a fine esibizione, a non concedergli la giusta considerazione e il pubblico, soprattutto a mezzo internet, non ci sta. Il risultato è una piccola gogna internettiana, con il giudizio della giuria in studio che sembra essersi definitivamente scollato dai gusti del pubblico da casa.
Anche i critici televisivi e musicali, che non potevano che esprimersi sul programma che porta a casa gli ascolti del venerdì sera, sembrano essersi battuti per un maggior riconoscimento dell'artista, che andrebbe premiato proprio in quanto in grado di rivestire un ruolo che, almeno al di qua dell’oceano, erano in pochi ad aver rischiato.

Bello ed intelligente, bello e capace, bello e dal cuore d'oro: il riassunto di Walter Nudo potrebbe essere questo e nonostante una fisicità straordinaria sembra rendere evidente ad ogni esibizione che, almeno col cuore, è davvero vicino a chi sta dall'altra parte dello schermo. Qualcosa che forse la giuria non è stata in grado di comprendere, relegando l'artista (tra i più arditi di tutta la kermesse, ne discuteremo tra poco) nelle posizioni basse della classifica.

Walter Nudo, come poi ha anche ricordato Loretta Goggi successivamente alla sua esibizione nei panni di Ricky Martin, per la quale aveva addirittura tagliato i capelli e fatto le meches, è americano nella sua totale immersione nel personaggio e lo ha fatto anche a costo di sacrificare la sua fisicità, la sua voce e il suo modo di essere.

Personaggi scelti tra i più difficili (pensate a cantare Ramazzotti mentre si è baritoni come Nudo, oppure a cantare Cocciante mentre si è il doppio di lui) e non solo in generale, ma proprio in relazione a chi l'artista è. Scelta che però non ha convinto la giuria, che pur si era sperticata in complimenti per Nudo. A premiare l'attore, almeno leggendo a quello che circola sui social, è stato il pubblico, che ne ha apprezzato il cuore e la bravura di Nudo. Un marziano, per riassumere, che si comporta da persona normale.

di Marco Petrelli
@marco_petrelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dona2015

    08 Novembre 2015 - 21:09

    Nonostante ammiri i grandi artisti che si trovano a fare i giudici, sono pienamente d' accordo con il giornalista. Spesso bravissimi attori o cantanti vengono messi in disparte soltanto per la loro umiltà, pregio che non tutti possiamo avere. Io sto con Walter!

    Report

    Rispondi

  • dadamao

    dadamao

    23 Ottobre 2015 - 17:05

    Finalmente un Signore, Marco Petrelli, che dice la verità, parlando per tanti fans di Walter, non visto solo come un bell'uomo ma come un artista a tutto tondo,, molto preparato, umile, bravo sia nel canto che nei movimenti , e pure negli atteggiamenti, con esibizioni da guardare e riguardare senza mai stancarsi. Un grandissimo professionista, lo volete riconoscere, giuria? Daniela Savi

    Report

    Rispondi

blog