Cerca

Voto al Festival

Sanremo, le pagelle: promossi Fazio e Littizzetto, bocciati Crozza e Marcorè

Fabietto... fazioso ma convincente, Luciana più che valletta. I comici fanno flop, ma le stelle sono Elio e Bollani
Sanremo, le pagelle: promossi Fazio e Littizzetto, bocciati Crozza e Marcorè

Il vincitore della 63esima edizione del Festival è Marco Mengoni, con la sua Essenziale. Secondi Elio e le Storie Tese con la "Canzone Monotona" terzi i "Modà" ecco le pagalle di Francesco Specchia  sull'edizione che si è appena conclusa 

di Francesco Specchia

E' finita, se Dio vuole. Chiusosi col direttor giovane Daniel Harding - in par condicio - sulla Cavalcata delle Valchirie di Wagner e sulla Marcia Trionfale dell’Aida, il Sanremo di Fazio Fabio versione discount, ora cupo e talora sbadiglievole, ora venato da striature politiche ha - bisogna ammetterlo - ottenuto due risultati. Primo. L'ascolto di questa 63esima edizione, che si è confermato monstre (per dire: la media della serata amarcord stata pari a 11 milioni 538 mila spettatori con il 48.17%, con incredibile picco su Pippo Baudo), nonostante l’apprezzata assenza di costose e inutili star straniere e nonostante la tv sia cambiata radicalmente. Secondo risultato. Come dice Andrea Bocelli "Sanremo resta l’ultima, l’unica grande vetrina per presentare un nuovo lavoro"; e i lavori musicali qui, una volta tanto hanno qualitativamente prevalso (Gualazzi, Cristicchi, Silvestri, Marta sui tubi, Molinari, Annalisa, Elio e le Storie tese su tutti), specie con l’espediente della doppia canzone selezionata in diretta dal pubblico. Quindi, onestamente, dati e twitter alla mano, ha ragione il direttore generale Rai Luigi Gubitosi quando commenta che «il festival è più giovane e contemporaneo, ed è ripagato dagli spot. Si può fare tv di qualità con grandi ascolti...». In effetti, si può fare. Anche, se, considerate le sinuose punte d’ascolto su Baudo, Cutugno o Albano -i vecchi- si tratta forse di un Festival con scorre senza lampi e veri divi con decine di interpreti e nessun protagonista, un pirandelliano Uno nessuno centomila. Se questo sia un bene o un male lo dirà la Storia.

 

Leggi le pagelle di Francesco Specchia 
su Libero in edicola domenica 16 febbraio

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • locatelli

    23 Febbraio 2013 - 06:06

    crozza datti all'ipica e portati quel idiota di fazio buffoni

    Report

    Rispondi

  • locatelli

    23 Febbraio 2013 - 06:06

    crozza ti anno messo in dificolta a san remo e` e facile fare lo spettacolo a spese degli altri eri inpapinato non sapevi che santo chiamare e il piu cretino fazio che esce e chiama il pubblico ragazzi ragazzi diglilo a tua sorella idiota

    Report

    Rispondi

  • spadino65

    18 Febbraio 2013 - 12:12

    ...non la potete smentire, per quanto riguarda crozza, guardate in quanti lo guardono al di fuori di sanremo...come al solito avete riempito per una settimana di palle la vostra testata, insomma cibo per banans...

    Report

    Rispondi

  • LENABOGOSSIAN

    18 Febbraio 2013 - 11:11

    e che soddisfazione.......vedere spegnersi come un moccolotto questo meschinaccio via via che i fischi e gli urli gli riempivano le orecchie è stato un piacere quasi eccelso!!! Che farà ora questo emerito Signor Crozza, quando girando per strada si troverà davanti qualcuno che non la intende come lui (e siamo tanti, ma tanti tanti) e lo sogguarderà da sotto in su con un sorrisetto sarcastico come a dire:hai fatto la tua figuretta a Saremo amico!! L'hai fatta proprio bene, hai toppato. Non sei a Ballarò dove si riuniscono tutti quelli che hanno mandato il cervello all'ammasso e ragionano solo come il partito comanda! Bischero, anzi Bischero sciolto!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog