Cerca

Festival

Sanremo con il botto: mai così da 11 anni
Il Festival da record di Carlo Conti

Sanremo con il botto: mai così da 11 anniIl Festival da record di Carlo Conti

Un media di dieci milioni di spettatori e il  47.81% di share. Un risultato che supera di oltre 300 mila spettatori a quello dello scorso anno. Infatti, la stessa serata nel 2015 è stata seguita in media da 9 milioni 857 mila telespettatori, con un identico share, 47.81%. Un successo firmato Carlo Conti che può godere di numeri molto alti: la media delle quattro serate del 2016 è stata pari a 10 milioni 607 mila telespettatori con il 48.73% share. Numeri segnalati su Twitter dal direttore di Rai1 Giancarlo Leone che scrive: "La media delle prime 4 puntate è di 10.607.000 spettatori con 48.73% share, risultato più alto degli ultimi 11 anni. #Sanremo2016". Bene anche il DopoFestival, che nonostante sia in seconda serata, raggiunge il 47.77% share pari a 2 milioni 418 mila spettatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • insorgi

    13 Febbraio 2016 - 17:05

    Sono cinquanta anni che non guardo il festival (si fa per dire) di Sanremo. Che schifo quest'anno.

    Report

    Rispondi

  • jennyjenny

    13 Febbraio 2016 - 16:04

    A sanremo diecimilioni ? E gli altri 50milioni? I più furbi. Solo in italia esiste ancora una cosa di 60 anni fa. Ora si capisce perché l'Italia è ultima su tutto in europa,a cominciare dall'istruzione. Le nostre università negli altri stati vale come le scuole medie. Siamo rimasti ancora a sanremo. Ancora 'era appena nata la rai tv e quasi nessuno aveva la televisione che nasceva sanremo. Povera italia ACULTURATA DI EUROPA.NON SAPPIAMO NEPPURE UNA SECONDA LINGUA,mentre altri popoli più poveri del mondo parlano altre lingue. Ci sentiamo i migliori,e la.nostra unica vera LINGUA italiana è il dialetto regionale. E poi vogliamo la globalizzazione. Quale,se siamo la nazione più retrograda di europa. Abbiamo monumenti e musei migliori del mondo ma non li conosciamo. Poveri Italiani ignoranti.

    Report

    Rispondi

blog