Cerca

Kermesse

Sanremo, diretta finale: Bolle dio greco, spacco inguinale della Raffaele

Diretta finale: Bolle dio greco, spacco inguinale della Raffaele

La diretta minuto per minuto della finale.

Ore 20.55 Carlo Conti presenta la giuria di qualità: chissà perché Paola Maugeri si riesce sempre a infilare ovunque.

Ore 20.59 Ripescata Irene Fornaciari. Al palo i Dear Jack delusissimi. 

Ore 21 Faticossisimo collegamento con Il Volo da New York. Se fossero stati sulla Luna probabilmente sarebbe stato meno accidentato

Ore 21.12. Un dio greco balla We will rock you. E' Roberto Bolle. La danza classica che incontra i Queen. Una cosa strepitosa.

Ore 21.19 Primo campione in gara, Francesca Minchielin. Con video di endorsment di Fiorello che le augura di arrivare quinta perché porta fortuna. Come avere Vessicchio direttore d'orchestra. E' bravissima, bella e magnetica. 

(intanto in Sala Stampa i colleghi guardano Juve-Napoli)

Ore 21.15 Scende Madalina Ghena con un abito argentato. Presenta Alessio Bernabei, quello che quando canta sembra stia copulando con il microfono. La sua canzone mi ricorda Nek. 

Ore 21.33 Finalmente si mostra chi c'è dietro le imitazioni di Belen, Donatella Versace, Sabrina Ferilli e Carla Fracci. Virginia Raffaele scende con uno spacco inguinale che nulla ha da invidiare alla vera Miss Farfallina. Canta Clementino.

Ore 21.45 Patty Pravo è mezza nuda. La sua canzone è la più bella, nonostante tutto.

Ore 22 Torna Roberto Bolle, questa volta purtroppo vestito. Parla e sembra che abbia ingoiato una papera. Fa una gag con Virginia Raffaele che si improvvisa per un momento Carla Fracci. La Raffaele quando non interpreta un personaggio mostra una certa emozione: anche lei è umana oltre che un genio.

Ore 22.02 Lorenzo Fragola con il solito lucidalabbra color pesca.

Ore 22.07 Noemi arriva in sottoveste bordeaux.

Ore 22.10 Tutti e quattro i conduttori, Ghenea, Raffaele, Garko e Conti, sono sul palco per il secondo ospite, la regina delle sigle dei cartoni animati Cristina D’Avena, sette milioni di dischi. E’ la prima volta che a Sanremo viene un personaggio su precisa richiesta del web. Ed è subito Ti lascio una canzone.

Ore 22.19 Cristina D'Avena canta Occhi di gatto e i Puffi su richiesta precisa di Garko che ricorda di aver posseduto, da piccolo, la "Grande Puffa". Roba da tv bulgara anni Settanta. Ma Carlo Conti ha ragione: "Tornare un po' bambini". Alla fine Cristina canta Gigliola Cinquetti. In questo momento Conti o ha guadagnato tre milioni di ascoltatori o li ha persi perché si sono suicidati. 

Ore 22.30 Elio e le storie tese entrano travestiti da Kiss. Fanno abbastanza impressione.

Ore 22.36 Si ricompone il "club fiorentino": Conti, Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello. "Sei sempre in televisione o a un solarium", "Tua moglie per fare l'amore chiama Chi l'ha visto?". "Sono i miei migliori amici", dice Conti. 

Ore 22.49 Madalina si ribattezza "Maialina". Arisa canta divinamente, non sbaglia una nota, ma la canzone non è tra le sue più belle. 

Ore 23.01 Stadio elegantissimi.

Ore 23.06 Garko entra con una farfallina fuxia sulla spalla. Ma nemmeno questo serve a renderlo un conduttore: fa una gaffe dietro l'altra, uno sfacelo. Non è in grado di annunciare Annalisa.

Ore 23.20 Ovazione in Sala Stampa per Renato Zero: coro da stadio dei giornalisti. Zero (o forse è Panariello travestito) è praticamente l'unico senza il nastrino arcobaleno delle unioni civili. I giornalisti ballano Triangolo e Mi vendo.  E lui si specchia sul pavimento.

Ore 0.08 Virginia Raffaele fa la sua prima gaffe sbagliando il nome del direttore d'orchestra. Entra Ruggeri magro come un chiodo: sta facendo una nuova dieta.

Ore 0.18 Caccamo e Iurato sono i favoriti. Un pezzo molto sanremese ed emozionante.

Ore 0.34 Siamo a orario Unomattina ma qui ancora cantano. E in Sala Stampa hanno finito i generi di conforto. La spending rewiev spietata.

Alessandra Menzani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog