Cerca

Comici

Scoprite su Netflix Anjelah Johnson, l’anti Littizzetto americana

Scoprite su Netflix Anjelah Johnson, l’anti Littizzetto americana

Una comicità la cui unica ideologia sia quella di far ridere su tutto esiste ed è la regola, non l’eccezione. Netflix, percepito soprattutto come network televisivo per serie tv alternativo a Sky, Premium eccetera, traghetta presso il pubblico italiano molti di questi comici, di gran talento, ma troppo poco famosi Oltreoceano per essere nomi a noi arcifamiliari.

Passandoli in rassegna (molte sono produzioni Netflix, altre semplici riprese video di show di standup comedians), si può effettuare un piccolo viaggio nella comicità, anche femminile, che riserva non poche sorprese. Avete presente la Littizzetto? Battute a senso unico, ideologizzate, atteggiamento da «Vi educherò a pensare cosa sia giusto e cosa no»? Dimenticatela. La sua nemesi scorre (ne scorrono i pixel) su Netflix e fa l’effetto di un bicchiere d’acqua di sorgente dopo aver ingerito, tentando di dissetare una sete, solo acqua salata.

Anjelah Johnson ha discendenze messicane e dai nativi americani, eppure passa nel suo tritacarne comico tutto, dalle minoranze, anche etniche, al mainstream Usa e straniero. Il suo personaggio più noto è la dipendente del salone vietnamita per unghie, ma nello show Not Fancy visibile su Netflix è semplicemente se stessa. «Quando facevo la coda di cavallo mi scambiavano per lesbica. Ora mi sono tagliata i capelli. E la gente lo pensa ancora».

Scorrettissimo il racconto del viaggio in Europa, con gli amici che la allertano sui gitani: «Ci sono anziane, bambini e topi d’appartamento. Se una si avvicina a te e ti lancia il suo bebé, non afferrarlo». Su Parigi: «Pensavo: “Prendiamo un treno per Parigi. Sarà così romantico. Ci sarà un vagone letto nel retro dove balleranno, indosseranno vestiti anni 20 e celebreranno la fine della guerra”». Non è da meno Ilisa Shlesinger, che in Freezing Hot si dedica all’eterno conflitto tra uomo e donna; Jen Kirkman in I’m gonna die alone snocciola verità su argomenti «intoccabili» come divorzio, bambini e sesso. Non da meno i maschi: su Netflix c’è Chris D’Elia che fa a pezzi la retorica degli appuntamenti amorosi, e poi Gabriel Iglesias e molti altri. Comicità alla Littizzetto? Prrrrrrrr.

Gemma Gaetani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog