Cerca

Il trionfo del trash

Biasin, la sòla dell' Isola che isola chi non urla

Biasin, la sòla dell' Isola che isola chi non urla

La sera di Pasquetta la gente c' ha la panza piena. Poca voglia. Non esce. Guarda la tv. La sera di Pasquetta Canale 5 sfodera l' Isola, quella con la Marcuzzi. E con Signorini. E la Venier. E la Ventura. E altra gente certamente conosciuta dai parenti stretti tipo Patricia Contreras, sedicente attrice poco affine al televoto (nel senso che li perde tutti).

La sera di Pasquetta all' Isola succede qualunque cosa. Illustri critici tv avevano accusato la Marcuzzi di «noia e trash», la conduttrice dovendo scegliere ha levato la noia. Merito soprattutto della Ventura che a un bel punto dice: «Ora vedrete la vera Ventura!». L' abbiamo vista. Pensavamo peggio. Super Simo, accusando gente sconosciuta ai più tipo Jonas Berami - sedicente attore sostenuto in studio da un uomo con la gonna, tale Bosco -, innesca un giro di accuse e bestialità varie tra gli isolani. Mercedesz Henger, figlia di cotanta Eva, non regge la presisone e addirittura si mette a piangere. Fiordaliso, che non vuole mica la luna «ma datemi un panino al salame!», prova a mettere pace nella compagnia. Non ci riesce. Il fatto è che a un bel punto si crea un casino tra Paola Caruso, detta Bonas - bionda popputa che di sé dice «voglio rinascere scema» - e Andrea Preti, uno che pensando di non essere ripreso in settimana pare abbia detto «chi la conosce la Bonas». La cosa fa imbufalire Alfonso Signorini, opinionista dalla lingua biforcuta che sbotta: «Ma tu chi pensi di essere, Raul Bova?». Lui dice «no», ma lo vedi che c' è rimasto male. In sua difesa interviene Stefano Orfei, figlio della compianta Moira degli Elefanti che tutti noi amavamo. Il circense viene tirato in mezzo in un' altra polemica che riguarda un tizio con la tartaruga che si chiama Cristian Galella e in passato ha fatto il tronista a «Uomini e Donne». Il tizio dice «sono molto riservato» ma già che c' è chiede alla fidanzata in diretta nazionale di sposarlo. Riservatissimo. La fidanzata a Milano piange e dice «sì». Probabile consegna dell' anello dalla D' Urso.

Il circense indispettito a quel punto si mette in mezzo e dice «scusate se io non ho mai visto Uomini e Donne, magari è bello ma io a quell' ora lavoro». Signorini non sembra molto convinto, la Venier sì, Giacobbe Fragomeni - uno che un giorno ha vinto la corona dei Pesi Massimi Leggeri prendendo a cazzotti un pugile ceco grosso come una bestia - non dice niente, forse si vergogna un po'. Aristide Malnati, uno che ha una mezza dozzina di lauree e in settimana indicando un tatuaggio del Galella aveva detto «Guarda che in quella scritta c' è "un' alfa"in più», a sua volta preferisce tacere. Forse si vergogna un po'.

Fatto sta che a un bel punto tutti si buttano in acqua per disputare una specie di partita di pallanuoto ma molto più animalesca.
La partita è decisa da tale Gracia De Torres, una famosa per avere un gran culo. Confermiamo. Usciti dall' acqua gli isolani tramite un meccanismo perverso consegnano al Malnati un cilindro con dentro un foglio con su scritto «eliminato». Così, a sfregio.
Lui dice «grazie lo stesso». Gli altri dicono «che peccato Aristide», ma si vede che non gliene frega molto. E infatti vanno avanti a mandarsi affanzum. Nel frattempo Malnati, Fiordaliso e quella poco avvezza al televoto finiscono su un' altra spiaggia. Lì c' è posto per uno soltanto.

Fiordaliso dice «ciaone» e se ne va, quella del televoto crede molto in se stessa ma perde al telvoto e lo vedi che è stizzita.
Resta il Malnati. Solo. Signorini urla «era il sogno della tua vita!». Lui sorride. Sua madre in studio un po' meno. Pubblicità.

Fabrizio Biasin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog