Cerca

L'ira del teletribuno

Santoro scatenato, Rai demolita: tira in ballo anche Paolo Bonolis

Santoro demolisce la Rai (e Renzi). E spunta il piano: una sua tv

Ogni parola che esce dalla bocca di Michele Santoro è una palla infuocata contro il direttore della Rai Antonio Campo dall'Orto. L'ex teletribuno non riesce a darsi pace dopo aver constatato che in viale Mazzini non è più in cima ai pensieri dei vertici renziani. Durante un incontro organizzato dal Fatto quotidiano, e riportato sul giornale, Santoro si è sfogato dicendosi indignato per il fatto che il Dg "si auguri soltanto di poter contare sul ritorno di Paolo Bonolis. Ma dopo dieci mesi passati a studiare i palinsesti, è possibile che sia giunto solo a questa determinazione? Dal punto di vista culturale è una vera tragedia".

In esilio - Santoro sembra non aver ancora smaltito il rancore degli ultimi anni, gli manca il nemico storico, ma con il nuovo establishment sembra già ambientarsi: "Dovrebbero chiamare Daniele Luttazzi e dirgli: 'Sei in esilio da tanti anni, adesso però non rompere le scatole. Vuoi dire 'merda, merda, merda? Bene, lo dici una volta sola, ma vai in onda'. E invece no - ha aggiunto - La verità è che né Renzi né Grillo si sono dimostrati tolleranti verso coloro che la pensano diversamente. Ma fino a quando ciò non accadrà, nel nostro Paese non ci sarà concorrenza".

Il futuro - Lo spazio per Santoro in Rai sembra ormai sempre più lontano. E i suoi giudizi sulle scelte dei dirigenti di viale Mazzini restano durissimi: "La Rai spende centinaia di milioni di euro ma continua a produrre fiction sui santi e don Matteo. Eppure, con il canone in bolletta avrebbero l'obbligo di essere il primo vettore culturale del nostro Paese, quello da cui si può capire il riformismo di Renzi: se il cambiamento non funziona lì, vuiol dire che è un bluff anche nel resto dell'Italia". Al giornalista è chiaro che non c'è spazio per lui, così sta valutando strade sperimentali: "Credo sia il momento propizio per far nascere un polo giornalistico indipendente, capace di mettere insieme pensatori coraggiosi e diversi. Oggi - ha detto - una forza così farebbe vedere i sorci verdi a tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ego1

    16 Maggio 2016 - 14:02

    Ma che vuole questo arrogante pataccaro

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    15 Maggio 2016 - 21:09

    Ha vissuto sopra le righe per anni ed anni. La festa è finita quindi si torna a lavorare e questo buffone di lavoro ne ha fatto molto ma molto poco. Mentre ha prodotto talmente tanto sterco da restarne invischiato.

    Report

    Rispondi

blog