Cerca

Piccoli schermi

Rosewood, matrimoni gay e delitti: i segreti della serie Fox

Rosewood, matrimoni gay e delitti: i segreti della serie Fox

E' arrivata in prima visione italiana Rosewood, nuova serie tv crime che negli Usa ha raccolto ascolti da urlo. In onda ogni venerdì alle 21 su FoxCrime (canale 116 di Sky), raccoglierà lo stesso successo anche qui? Non lo sappiamo, ma lo meriterebbe. Innanzitutto, per l’originalità di alcuni temi trattati. Poi, per il garbo con cui ne affronta altri molto caldi che, troppo sovente, nella realtà come nella fiction si sviluppano con eccessiva aggressività. Il dottor Beaumont Rosewood (interpretato da Morris Chestnut) è il miglior patologo di Miami. Super efficiente, positivo, vitale, ha però un raro problema cardiaco che ne mette a rischio la vita. Il dottor Beaumont ricorda un po’ Dr. House, il bravissimo medico (assurto a fama imperitura nell’omonima serie tv) più malconcio dei suoi malati.

Ma, rispetto ad House, Beaumont non è un autodistruttivo, anzi è intenzionato a difendere la sua salute, e collabora spesso con la polizia su casi dall’apparenza irrisolvibile. Inoltre, Beaumont è nero. Già in Scandal, Empire e Le regole del delitto perfetto avevamo visto protagonisti afroamericani di grande impatto: «Il successo di questi show ha portato i network a offrire maggiori possibilità per le persone di colore», ha dichiarato Morris Chestnut. Nella serie è presente, poi, anche la delicata questione del matrimonio gay. Pippy (Gabrielle Denis), la sorella di Beaumont, sta per sposarsi con la sua compagna Tara Milly Izikoff (Anna Konkle). Unioni civili e matrimoni gay sono un tema molto attuale non solo qui, ma anche a Miami, nello Stato della Florida. A gennaio 2015 un tribunale della contea di Miami-Dade ha dichiarato illegittimo il divieto di celebrazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Dando quindi valore legale ai matrimoni omosessuali. In Rosewood non mancano, però, nemmeno temi classici, non solo del crime show. Proprio in seguito all’omicidio di una giovane studentessa, Beaumont si troverà a collaborare con la fascinosa detective Annalise Villa (Jaina Lee Ortiz). Annalise, tuttavia, ha la morte nel cuore, si è difatti trasferita a Miami per superare la scomparsa del marito. Tra Beaumont e Annalise nascerà un’intesa che crescerà nel tempo, rappresentando l’amore etero. Tempo, d’altronde, ce n’è: la serie è stata già rinnovata per la seconda stagione.

di Gemma Gaetani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog