Cerca

Trinità

Mentana su Bud Spencer, quel suo ricordo privatissimo: "Lì era proprio tutto perfetto..."

Enrico Mentana, il privatissimo (e commovente) ricordo di Bud Spencer

"Quando scriveranno una grande storia dell'Italia popolare, tra passione politica, calcio e Sanremo, un capitolo a parte spetterà di diritto a Continuavano a chiamarlo Trinità, vertice assoluto del genere spaghetti western all'amatriciana, film più visto sia in sala sia in tv della storia del cinema italiano e apoteosi della coppia Bud Spencer-Terence Hill". Enrico Mentana, in un post su Facebook, ricorda il "suo" privatissimo Bud: "In quel secondo Trinità tutto era perfetto per chi, a qualsiasi età, non aveva perso lo sguardo da bambino. E proprio Bambino era nel film il nick di Bud Spencer, che poi a sua volta, come ogni minuto ci ricordano i necrologi di queste ore, aveva un nome italianissimo, come del resto Terence Hill e il regista E.B.Clucher".

"Quella faccia da omone buono con la forza del personaggio dei cartoon era il manifesto di un genere, che ribaltava la violenza dell'epopea dei cowboy e insieme quella dei tempi che vivevamo, ed era l'ironico lato B del filone western all'italiana del grande Sergio Leone. Carlo Pedersoli è stato tantissime altre cose, e ognuno si tiene quelle che ricorda, ma la memoria collettiva e l'emozione individuale di tutti torna soprattutto lì, al secondo episodio del ciclo di Trinità, nell'unico giorno di cui Bud-Bambino ci ha resi tristi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    30 Giugno 2016 - 16:04

    Non cambierei un anno di vita in più di un Uomo come Bud Spencer con l'intera vita di tanti subumani politici che raggiungono e superano i novant'anni e godono pure di buona salute.

    Report

    Rispondi

blog