Cerca

Oltre il Reality

Grande Fratello dei figli di Jacko:
la zia vuole i piccolini in tv

La signora La Toya spinge per un format con la prole di Michael Jackson: Prince, Paris e Blanket. Ma l'idea non piace ai fan del cantante, scatenati in rete

Prince, Blanket e Paris Jackson

Prince, Blanket e Paris Jackson

di Giovanni Luca Montanino

Sono passati quasi quattro anni dalla morte di Michael Jackson, ma i tempi in cui il re del pop portava in giro i suoi tre bambini coi volti coperti da eccentriche maschere per proteggerne la privacy sembrano lontani anni luce: a quanto pare, infatti, lo show business sta per fagocitare questi giovinetti ancora inconsapevoli, che rispondono ai nomi di Prince Michael, Paris e Blanket. E quale debutto migliore di un reality basato sulla loro quotidianità? 

In America, gli show che vedono protagoniste famiglie Vip sono ormai un genere collaudato: dagli Osbourne, agli Hogan, al clan Kardashian, fino agli Eastwood. Gli ultimi casi riguardano le nipoti del presidente sudafricano Nelson Mandela e i parenti di Whitney Houston (compianta stella della musica, esattamente come Jacko). In particolare, i tre figli del re del pop sono stati presi di mira dall’industria mediatica fin da quando, nel 2009, sono rimasti orfani. Si è parlato di Paris, della sua passione poco femminile per il football (è la campionessa della squadra della scuola) e del suo debutto al cinema in Lundson’s Bridge and the Three Keys (un mix tra un action movie e un film di animazione, girato nel 2012).

In queste ultime settimane, si è scritto anche di suo fratello Prince Michael, che ha esordito come star del piccolo schermo nel noto format Entertainment tonight: il 16enne ha fatto da corrispondente per la premiere del film Il Grande e Potente Oz. In quell’occasione, il loquace e ambizioso Prince non ha esitato a sbandierare i suoi sogni nel cassetto: «Voglio diventare un artista a tutto tondo - ha dichiarato -. Sono abituato alla presenza dei media, ma adesso è diverso, perché sarò l'intervistatore, non più l'intervistato. Mi piacerebbe fare il produttore, regista, scenografo e attore». Insomma, da quando il papà non c’è più, i piccoli Jackson non hanno certo perso tempo: dietro di loro, l’intero clan, formato da nonna e zii. In particolare, impegnata in prima linea per la realizzazione del reality che li vedrà protagonisti, c’è la zietta La Toya: lei si è presa l’incarico di seguire i ragazzi in qualità di tutrice, da quando la nonna Katherine è stata messa da parte perché troppo anziana. Le premure di zia La Toya, però, non sarebbero disinteressate: c’è chi, infatti, accusa la sorella maggiore del re del pop di aver scelto di prendersi cura dei suoi figli per aggiudicarsi i diritti di un’eventuale loro apparizione in tv. 

E in effetti è riuscita a far firmare ai tre un accordo con la sua agenzia, la Ja-Tail Enterprises, che dovrebbe farle guadagnare il 15% dei compensi che i piccoli riceveranno. Ancora non si sa dove il reality andrà in onda, ma sembra che Own, il canale di Oprah Winfrey, sia molto interessato: i soliti bene informati parlano di un accordo (che sarebbe sul punto di concludersi) da dieci milioni di dollari tra «sua maestà» Oprah e La Toya. Tutto si può dire, eccetto che la sorella di Michael (anche lei cantante, ma decisamente meno dotata) non abbia fiuto per gli affari: è stata ancora lei, infatti, ad accompagnare qualche giorno fa il nipote Prince sul set della serie 90210 e a convincerlo a recitare in un cameo. L’estate scorsa la famiglia Jackson ha fatto parlare di sé per un’accesa lite sull’eredità della pop star scomparsa nel 2009 (un patrimonio da 500 milioni di euro). I fratelli Janet, Randy e Jermaine hanno letteralmente preso d’assalto la casa in cui i bambini abitavano affidati alla nonna, per convincerli a venire via. In quell’occasione, una telecamera di sicurezza ha ripreso Janet mentre aggrediva la nipote Paris, strappandole di mano il cellulare. Attirati dalle urla, i vicini hanno subito avvertito la polizia. Secondo gli avvocati di nonna Katherine, era in atto un piano per rimuovere lei e i suoi nipoti dalla lussuosa residenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog