Cerca

Allarme

Rai, tetto agli stipendi anche per le star: "Qui si chiude"

Rai, tetto agli stipendi anche per le star: "Qui si chiude"

A viale Mazzini si sta pensando di allargare il tetto agli stipendi obbligatorio per i dirigenti anche per i conduttori e le star della tv pubblica. Il tema sarà al centro del cda Rai del 9 novembre. La Gazzetta ufficiale recita: "Il trattamento economico di dipendenti, collaboratori e consulenti Rai, la cui prestazione professionale non sia stabilita da tariffe regolamentate, non può superare i 240 mila euro annui".

Il problema che il mercato è diverso. Conduttori, attori, star e starlette sono abituati a cifre molto più alte. Abbassare i livello di compenso per la Rai significherebbe estrometterla da queste logiche, "Per noi sarebbe finita", profetizzano i piani alti di Viale Mazzini, interpellati dal Corriere, "questo accanimento ci porterà alla chiusura". Tutte le star migrerebbero verso altri lidi, come Mediaset, La7, Sky o l'agguerritissima Real Time. 

"Se dovesse prevalere questa interpretazione, saremmo di fronte a un caso di incostituzionalità", spiega l' avvocato Giorgio Assumma, esperto di diritto dello Spettacolo, ex presidente Siae. "La Rai verrebbe privata del potere contrattuale, svantaggiata sul mercato nei confronti della concorrenza. Un fatto gravissimo, che potrebbe decretarne la crisi irreversibile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carmine35

    31 Ottobre 2016 - 15:03

    Non se ne andrebbe nessuno. Non lasciamoci ingannare.Fanno i preziosi,se trovano di meglio,buon per loro. La Rai sarà sempre più servizio pubblico,che non costa molto.

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    30 Ottobre 2016 - 20:08

    sarebbe ora di prendere a legnate sti scostumati sfruttatori imboscati nella rai.

    Report

    Rispondi

  • Renee59

    30 Ottobre 2016 - 20:08

    Non sanno, che c'è gente in gamba, che lavorerebbe per 2.000 euro al mese, altro che 240.000 annui.

    Report

    Rispondi

  • airbaltic

    30 Ottobre 2016 - 20:08

    la rai svantaggiata rispetto alla concorrenza . chissenefrega anzi meglio . siamo costretti a subire una propaganda pro invasione che neanche goebbels nella germania nazista. in rai chi fara' questa sporca propaganda si accontenterà' di stipendi ridotti . in un altro Paese sarebbe in galera per tradimento alla Patria.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog