Cerca

Due pesi, due misure

La Rai boccia Paragone:
"Politicamente scorretto"
Ma l'Annunziata va bene

Nonostante gli ottimi ascolti, niente prima serata per 'l'Ultimaparola': Gianluigi critica Monti e va nascosto. Mentre Lucia può insultare gli italiani quando vuole

Lucia Annunziata e Gianluigi Paragone

Annunziata e Paragone

Vincere la guerra degli ascolti, in Rai, non basta. Per conquistare uno spazio migliore devi essere allineato. Questo è quello che impone la casta di Viale Mazzini. E così succede che Gianluigi Paragone chieda di passare in prima serata, forte degli ascolti del suo l'Ultimaparola. Paragone va in onda a partire da mezzanotte. Ma venerdì 1° marzo Viale Mazzini ha tentato un esperimento in prima serata. Risultato? Il 7,6% di share, l'1,1% in più dello stagionatissimo Commissario Rex. E in seconda serata gli ascolti vanno anche meglio: l'ultima puntata ha collezionato l'11,89% dello share. Ovvia, dunque, la richiesta di Paragone, quella di una "promozione" in prima serata. Meno ovvia, invece, la risposta di Viale Mazzini: "Picche".

Due pesi, due misure - Il problema di Paragone? Dopo aver "svestito" i panni del leghista ed essersi impegnato in una guerra anti-Casta di frontiera, è un conduttore scomodo. E, sia chiaro, anche "macchiato" dal passato vicino al Carroccio. Paragone si è prodotto in numerosi attacchi - sia nel programma, sia su Libero - al governo di Mario Monti e alle sue mortali politiche fiscali. Per la Rai, insomma, l'Ultimaparola è un programma politicamente scorretto. Eppure Lucia Annunziata può andare in onda quando vuole. L'ex Pci si tiene stretta il suo feudo, la domenica pomeriggio su Rai3, dove si cimenta nella gara dell'insulto a un bersaglio prediletto: il Pdl. Giusto per comprendere la cifra della disparità - ormai è noto - Annunziata ha definito "impresentabili" 9 milioni di italiani che hanno votato Pdl. Lo ha fatto la scorsa domenica, ospite in studio Angelino Alfano. Le conseguenze? Nessuna. Una mezza reprimenda del dg Luigi Gubitosi. Niente sospensioni. Niente multe. Niente di niente. Ma per Paragone, che non ha mai insultato nessuno, non c'è spazio in prima serata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    20 Marzo 2013 - 09:09

    L'Annunziata non offende 8 milioni di votanti,offende sè stessa perchè dimostra poca intelligenza. In quanto a Paragone,mi dispiace ma non è nella manica di chi comanda. Infine,per la RAI,queste sono sciocchezzuole tanto i fessi che pagano il canone,per legge ed obbligatoriamente,anche se non vedono la trasmissione,ci sono e ci saranno sempre.

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    20 Marzo 2013 - 07:07

    BASTA!!! Chiudetela . Si risparmierebbe una montagna di soldi, e tutti questo cialtroni a spasso, ma senza soldi altrimenti se la spasserebbero alle ns spalle.

    Report

    Rispondi

  • piserik

    20 Marzo 2013 - 02:02

    Ci manca pure che faccia un duetto con Maroni alla batteria. Che spettacolo!

    Report

    Rispondi

  • gibuizza

    20 Marzo 2013 - 00:12

    .... ma cosa aspetta Mediaset a prendere Paragone e la sua trasmissione? Mi sembra fatta bene e soprattutto tutti parlano, compresi gli esperti non politicizzati e questo da solo basta a renderla interessante.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog