Cerca

In Gran Bretagna

I disabili, il sesso e la pornografia
Il reality abbatte l'ultimo tabù

Le telecamere riprenderanno la vita di alcuni ragazzi portatori di handicap e i loro desideri sessuali

Monica Bellucci e Riccardo Scamarcio in una scena di Manuale d'Amore 2

Monica Bellucci e Riccardo Scamarcio in una scena di Manuale d'Amore 2

I protagonisti dell'ultimo reality show che sta già facendo discutere la Gran Bretagna sono i disabili e il sesso. Il programma, "Can have sex, will have sex" (Possono fare sesso, faranno sesso), riporta Dagospia, andrà in onda su Channel 4. In pratica le telecamere riprenderanno alcuni giovani portatori di vari tipi di handicap che affrontano l'ultimo tabù: l'attività sessuale. 

Per esempio, c'è una mamma che assolda una escort per il figlio John, 26 anni; c'è un ragazzo affetto da paralisi cerebrale che sogna di diventare il re del porno, poi c'è Leah, 24 anni, affetta da fragilità ossea che non vuole rinunciare ai piaceri dell'erotismo. E ovviamente, è subito scoppiata la polemica. Questo è un programma per voyeurs o uno show-documentario che vuole davvero far vedere le difficoltà che hanno i disabili?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Garrotato

    28 Agosto 2013 - 19:07

    Non c'è dubbio che un disabile, o chiunque altro, abbia il diritto di avere una sua vita affettiva e sessuale, com'è sempre avvenuto, del resto, anche prima che se ne occupassero la TV e i media. Ciascuno è un caso a sè, gestisce la sua vita come meglio può, come crede e come i suoi eventuali limiti permettono, esattamente come accade ai non disabili. Il farne oggetto di reality e programmi televisivi, a mio parere, risponde solo all'esigenza del mondo televisivo di trovare dei temi nuovi da sfruttare ai fini dell'audience, proponendo dei temi capaci di catturare la curiosità un po' morbosa di tanta parte del pubblico con l'alibi di fornire un servizio di utilità sociale al riparo di censure o limitazioni che verrebbero subito tacciate di oscurantismo, bigottismo, razzismo eccetera.

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    27 Aprile 2013 - 18:06

    ma è il caso di sfrucugliarci sopra in televisione ? A me sembra roba per eccitare gli appassionati del "famolo strano"

    Report

    Rispondi

  • Lucioasta

    02 Aprile 2013 - 20:08

    Quando la Società c apirà che queste persone hanno diritto di vivere,. amare,avere una famiglia, di essere trattati al pari di tuttyi gli esseri viventi come persone normali? Andando ben a v edere, siamo sicuri di essere noi i normali e non i disabili? Qual'è il problema:Hanno gli stessi diritti di tutti gli altri:La vogliamo capire una volta per tutte?

    Report

    Rispondi

blog