Cerca

Domenica Live

Ascanio licenziato dalla D'Urso per un tweet. Il nobile commenta: "Non me lo aspettavo"

L'ex gieffino prende sul personale una battuta della conduttrice e si sfoga sul social network. Lei lo licenzia ma poi torna sui suoi passi

Barbara D'Urso

Barbara D'Urso

Twitter: croce e delezia. Non vale solo per noi comuni mortali ma anche per tutti quei personaggi pubblici che, ogni tanto, si scordano che le cinguettate dell'uccellino blu sono pubbliche e possono far infuriare chi legge. Questa volta è successo ad Ascanio Pacelli, quasi 40 anni, ex gieffino dal sangue blu oggi general manager in un campo di golf e speaker radiofonico. Ma partiamo dal principio. Domenica scorsa la conduttrice Barbara D'Urso invita a Domenica Live il nobile romano e la moglie Katia Pedrotti, anche lei ex del Grande Fratello, insieme alla loro primogenita Matilda, 5 anni. L'allegra famiglia non è nuova dello show domenicale; è infatti spesso ospite della trasmissione per la quale mette in atto una sorta di reality casalingo. Ed ecco il fattaccio: "Ascanio sei diventato lo zerbino di tua figlia" dice la padrona di casa al povero Pacelli.

La parola scelta "zerbino" riporta alla mente dell'ospite tutta una serie di ricordi, non proprio lusinghieri,  legati alla casa più spiata d'Italia e  che riguardano gli inizi della sua relazione con la bionda Katia. Fa finta di niente Ascanio ma ci resta male e qualche ora dopo, in seguito ad una bersagliata di gente che lo prende in giro su twitter, lui scrive: "Avete proprio ragione.. come sono finito in basso" e ancora "Tranquillo, ci penso da solo ad accanirmi contro me stesso... ho dovuto tapparmi il naso.. e pensare ai miei figli..." Apriti cielo! Barbara legge e licenzia in tronco il dipendente chiacchierone. A raccontarlo proprio Ascanio in un'intervista a Vanity Fair dove rivela: "Non me lo aspettavo. Ma quello che mi fa più male è passare per maleducato o per uno che sputa nel piatto in cui mangia: non ho mai voluto parlare male della trasmissione". La sua colpa? La troppa ingenuità. "Ho provato a scrivere una mail alla D'Urso spiegandole le mie vere intenzioni ma non ha neanche risposto. E dire che ci hanno cercati loro: la prima volta a dicembre, per raccontare la gravidanza di Katia, e poi subito dopo la nascita del nostro secondogenito - Tancredi, 1 mese - perché quando c'eravamo noi il programma era andato benissimo". Ma si sa, il perdono è la virtù dei forti e la D'Urso non fa eccezione, stando agli ultimi aggiornamenti infatti, pare che la conduttrice abbia perdonato lo sprovveduto Ascanio che potrà tornare in trasmissione... e tutto fila liscio a Domenica Live.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog