Cerca

L'intervista a Servizio Pubblico

Ruby: "Mai conosciuto l'agente di Noemi Letizia"

Ai microfoni di Sandro Ruotolo parla Karima, che smentisce di aver parlato a Chiesa Soprani: "Facile dire di avermi parlato dopo aver letto tutto sui giornali"

Ruby Rubacuori

Ruby Rubacuori

L'ossessivo Michele Santoro continua a dedicarsi al problema principale che mina il futuro dell'Italia: Ruby Rubacuori. Ospite della puntata di Servizio Pubblico di giovedì 18 aprile è proprio Karima, la "regina" del bunga bunga, intervistata dal fido Sandro Ruotolo. Il cuore del suo intervento sta nella risposta offerta quando le viene chiesto se conosce Francesco Chiesa Soprani, l'agente di Noemi Letizia che, sempre da Santoro, affermò che la ragazza napoletana fece sesso col Cav da minorenne. Soprano disse anche di aver raccolto delle confidenze da Ruby. La diretta interessata però smentisce: "Non l'ho mai conosciuto - dichiara Ruby -. Ormai da quando è scoppiato il caso Ruby sono in tanti a volerci marciare sopra e hanno approfittato di quello che poteva essere la visibilità del momento o di inventare delle situazionni che hanno letto nei giornali. E' facile dire: Ho conosciuto Ruby e mi ha raccontato delle serata ad Arcore dopo che hai letto tutto sui giornali. Sono sicura anche della mia memoria, e a me questa persona mi sembra di non averla mai incontrata".

Protesta al Tribunale - Karima parla anche della sua protesta al Tribunale di Milano: "Ho detto semplicemente quello che ho sentito di aver vissuto, è per quello che sono andata lì, per essere sentita dai magistrati dato che comunque l'inconsapevolezza dei 17 anni a volte ti può portare, mi dispiace, a raccontare delle frottole".  Quindi Ruotolo le fa notare che una volta arrivato il giorno dell'interrogatorio era scomparsa in Messico. Ruby risponde: "Questo caso era iniziato da un anno e mezzo, ero abbastanza stanca e nervosa anche per quello che la gente dice in giro e avevamo deciso di partire all'ultimo minuto per andarci a rilassare. E sono rientrata in Italia per essere sentita, e non per caso sono rientrata in aula non appena c'è stata la possibilità di essere riascoltata". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • KARLOS-VE

    19 Aprile 2013 - 11:11

    non sembra la parola appropriata, ha solo detto di non ricordarsi di averlo conosciuto, senza alcuna prova o altro e nemmeno confermando di averlo querelato, conoscendo l'attendibilità della ragazza e l'interesse a negare e smentire su tutti il bunga bunga dire che non sarebbe il caso di metterei neanche un'unghia sul fuoco, a parte voi ma siete del giornale un caso patologico

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    19 Aprile 2013 - 11:11

    ci tengono a farci sapere che hanno visto la trasmissione, anche se non gli frega una cazzo a nessuno.I soliti froci sfigati.

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    19 Aprile 2013 - 11:11

    Così ti davano un bel posto a Servizio Pubblico accanto alla Innocenzi!!

    Report

    Rispondi

  • releone13

    19 Aprile 2013 - 10:10

    ...MA COSA VUOL DIRE "Sono sicura anche della mia memoria, e a me questa persona mi sembra di non averla mai incontrata"........o sei sicura, e quindi e' assoluto, oppure " mi sembra" vuol dire che NON SEI SICURA!!!!!!!!!!!!!! ....Quindi lei quando doveva essere ascoltata dai pm è andata in Messico per rilassarsi....all'ultimo minuto......Povera, era stanca, doveva staccare....Povera, lei a 17 anni era incolsapevole....ma quando faceva le serate nei night non era inconsapevole, quando prendeva soldi per scopare non era inconsapevole, quando faceva spettacoli hard non era inconsapevole....Ruby, ma vaffanculo, tornatene al tuo paese dove per MOLTO meno ti lapidano........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog