Cerca

Guai

Gigi D'Alessio, chiesto il rinvio a giudizio: evasione fiscale da circa un milione di euro

0
Gigi D'Alessio, chiesto il rinvio a giudizio: evasione fiscale da circa un milione di euro

Guai in vista per Gigi D'Alessio. Il pm Saverio Francesco Musolino ha chiesto infatti il rinvio a giudizio per il cantante napoletano, nell'ambito di un'inchiesta su una presunta evasione fiscale per circa 1 milione di euro. I fatti risalirebbero al 2010 e il reato contestato è quello di occultamento o distruzione di documenti contabili riconducibili a una delle società incaricate di curare la sua immagine. Secondo l'accusa, questa attività illecita avrebbe permesso alla "Ggd Productions" di evadere le imposte sui redditi (990 mila euro) e sul valore aggiunto (altri 770 mila euro). Altre quattro persone sono coinvolte nel caso e rischiano il processo, una delle quali potrebbe essere chiamata dalla procura di Roma a rispondere dell'accusa di simulazione di reato, per aver denunciato il furto dell'automobile, dichiarando falsamente che all'interno ci fossero dei documenti contabili. 

Così Gigi D'Alessio ha respinto ogni accusa: "Da sempre il mio unico impegno è per la musica e, da oltre vent'anni, mi affianca uno staff di esperti professionisti (avvocati, commercialisti), che mi seguono in tutto e per tutto. Non vi è, infatti, alcuna sentenza, neanche di primo grado, che mi abbia ritenuto responsabile di fatti di evasione e non ho alcuna condanna al pagamento di qualsivoglia imposta, per il che nulla devo al fisco".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media