Cerca

Ennesimo capitolo

Fico su Balotelli: "Mario? Con lui anche se fosse stato un muratore"

La showgirl torna a parlare dell'ex compagno e spera che Super Mario conosca la piccola Pia

Fico e Balotelli

Fico e Balotelli

Continua la battaglia a colpi di dichiarazioni tra la showgirl Raffaela Fico e l'ex compagno, attaccante rossonero, Mario Balotelli. Dopo la nascita della piccola Pia e l'abbandono da parte di Super Mario, che non ha voluto riconoscere la figlia nata dalla relazione con la Fico, si sono susseguite tutta una serie di bastonate mediatiche. Le affermazioni di lei, il libro di lui, i servizi fotografici con bebè e quelli con la nuova fidanzata.

Raffaela vs Mario - L'ultima puntata si è tenuta durante la trasmissione sportiva Cielo che gol, diretta da Simona Ventura, quando la modella napoletana è tornata a parlare dell'ex fidanzato: "Lui è stato per me il grande amore, ma ora non sono più innamorata di lui, mi ha ferita troppo, mi ha umiliata. Ciò non toglie- ha continuato Raffaella - che gli voglia bene, che resta una persona importante nella mia vita". La Fico non nasconde una certa nostalgia e dichiara: "Se fosse stato un muratore l’avrei amato lo stesso. Io non guardo lo stato sociale”. Ma per lei adesso conta solo la piccola Pia: "Lui può venire a casa mia quando vuole. Io voglio un padre per mia figlia. Ho sempre sognato una famiglia. Io lo conosco, è diverso da quello che appare". La neo mamma conclude con un appello a Super Mario: "Sarebbe bello mostrasse il suo lato sensibile e non solo il lato aggressivo che mostra in campo. Per carità quello è il suo lavoro, ma la vita è altro dai 90′ in campo. Mi piacerebbe facesse il padre, mi farebbe piacere soprattutto per Pia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinco

    24 Giugno 2013 - 23:11

    .... se faceva il muratore "col cazzo" che ti facevi trombare!

    Report

    Rispondi

  • operalnero

    13 Maggio 2013 - 14:02

    Certe femmine,non credo si possa chiamarle donne,hanno il gusto dell'orrido,corrotte sino al midollo,senza dignità e decoro...solo femmine da letto.E sarebbe auspicabile che questo giornale smettesse di interessarsi ai loro ripugnanti deliri.

    Report

    Rispondi

blog