Cerca

L'omaggio all'attrice

Milano saluta Franca Rame, oggi i funerali che lei sognava "rossi"

Dario Fo accontenta l'amata, cerimonia laica così come lei voleva: "Non sarà una commemorazione, ma un commiato"

Franca Rame

Franca Rame

"Donne, tante donne, tutte quelle che ho aiutato, che mi sono state vicine, amiche e anche nemiche... vestite di rosso che cantano bella ciao". Così Franca Rame, attrice e donna di cuore, aveva immaginato i suoi funerali. Chissà se verrà accontentata oggi, venerdì 31 maggio, nel giorno dell'estremo saluto. Le onoranze funebri inizieranno alle 11, al teatro Strehler di Milano, con un rito laico così come la diva tutta casa, letto e Chiesa aveva immaginato. "Non sarà una commemorazione, ma un commiato" ha comunicato il compagno di vita Dario Fo. Migliaia di persone in questi giorni hanno fatto visita alla camera ardente allestita per l'artista, morta a 84 anni, presso il teatro Piccolo.

Addio a Franca Rame, ai funerali in "rosso" anche Grillo

 

Milano saluta Franca Rame, ai funerali tutti in "rosso"

Guarda le gallery

 

L'esequie - Oggi la piazza antistante al teatro Strehler si sta piano piano tingendo di rosso. Così Franca Rame avrebbe voluto essere ricordata e così è stato. Davanti al teatro un piccolo palco e i gonfaloni di Provincia e Regione ornati a lutto. Un canto nell'aria, quel Bella Ciao che l'attrice aveva richiesto, cantato dalle donne della sua vita ma anche da tante sconosciute accorse per renderle omaggio: rigorosamente vestite di rosso. Presenti all'addio il giornalista Gad Lerner, il sindaco Giuliano Pisapia, la moglie Cinzia, lo scrittore Stefanno Benni, il conduttore Fabio Fazio e il leader del Movimento Cinque Stelle Beppe Grillo che ha portato, come omaggio, una rosa rossa. Lunghi applausi, bandiere di Che Guevara e striscioni: "la miglior donna che ci ha rappresentati". Il popolo milanese saluta così la sua diva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ariete84

    31 Maggio 2013 - 22:10

    Ho letto tutti i posti che precedono il suo. Guardi che lei non è stato meno offensivo di quanto lo siano quelli che lei chiama fascistelli fessacchiotti. Facile criticare eh? Non guardare la pagliuzza.......

    Report

    Rispondi

  • fisis

    31 Maggio 2013 - 20:08

    Ma come sono bravi i comunisti a voler santificare chi la pensa come loro. Eppure la loro ideologia è un'ideologia di odio, che ha seminato milioni di morti in giro per il pianeta e tuttora affligge miliardi di persone (Cina, Cuba etc.) Dobbiamo solo ringraziare Dio che l'ideologia in cui credeva la signora Rame e i suoi compagni non abbia prevalso, come avrebbero voluto loro, anche in Italia; se no, a quest'ora saremmo privi di libertà e tutti egualmente poveri (tranne gli eletti del partito).

    Report

    Rispondi

  • raucher

    31 Maggio 2013 - 19:07

    potevano risparmiarsi frasi come Dio è comunista ,anche i talebani dicono che Allah è con loro ,stesso livello , pietosi.Meglio tacere per rispetto e basta applausi beceri ai funerali.

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    31 Maggio 2013 - 18:06

    Ti interpello solo per farti notare che la parola "nazione" vuol dire "gruppo di individui cosciente di una propria peculiarità e autonomia culturale e storica, spec. in quanto premessa di unità e sovranità politica" (Devoto Oli) e dunque richiama concetti ritenuti, non saprei quanto giustamente, "di destra". Per questo se ci fai caso noterai che i politici e i giornalisti di sinistra tendono a considerarla una specie di "tabù". Quindi ti consiglierei di usarla con meno prodigalità se non vuoi incorrere nel biasimo di qualche tuo compagno .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog