Cerca

Il programma

"Gli incredibili": parlano gli sconosciuti che hanno fatto la storia

Storie di uomini non illustri. Su R101, da un'idea di Francesco Specchia di "Libero"

"Gli incredibili": parlano gli sconosciuti che hanno fatto la storia

Samantha Cristoforetti, Rossano Ercolini, Francesco Fioretti. Ben pochi conoscono questi nomi. Eppure hanno lasciato un'impronta importante nella storia italiana e internazionale: la prima astronauta italiana nello spazio, il maestro elementare Nobel per l'Ecologia, premiato da Obama in persona per il suo metodo "rifiuti zero", l'autore de Il libro segreto di Dante, 300mila copie vendute in pochi mesi e tradotto in 13 lingue. A loro e a molti altri "sconosciuti" è dedicato il nuovo programma radio in onda su R101. "Gli incredibili" si propone di dar voce a tutti quei personaggi offuscati dalle loro stesse invenzioni, scoperte, imprese. Un esperimento di storytelling, in onda il giovedì alle 10.30, condotto dalla coppia Paolo & Lester e ideato dalla firma del quotidiano Libero Francesco Specchia

Le puntate - Arrivata già alla quarta puntata, la trasmissione è divisa in due parti. Nella prima, un audioritratto degli "incredibili" del passato: tra gli altri, Lucio Fulci, regista i cui film sono stati omaggiati da Tarantino, Beppe Viola, giornalista sportivo, la contessa di Castiglione, amante e spia di Cavour, il Conte Camillo di Rudio, ex garibaldino che si arruolò nel reggimento del generale Custer e sopravvisse al massacro di Little Big Horne. Nella seconda parte invece, si dà spazio al presente, con interviste ai maverick (gli indipendenti, i "vitelli non marchiati") che stanno cambiano i nostri giorni. L'ultimo intervistato Luca Rossettini, fisico 30enne assoldato niente meno che dalla Nasa per aver inventato un sistema low-cost che spazza i satelliti dallo spazio. La penna di Libero, Specchia, lo definisce come un programma che "racconta l'Italia, quella dell'ottimismo, del genio e delle grandi conquiste che si muove sottotraccia". E infatti la Rai e La7 hanno già mostrato il loro interesse per una eventuale versione televisiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog