Cerca

TeleKabul

Vianello richiama il comunista Minà a Rai Tre: condurrà "La stagione dei blitz"

E' una riproposizione di Blitz, programma dei primi anni '80. Con gli ascolti in crollo verticale, il direttore torna quindi al passato

Vianello richiama il comunista Minà a Rai Tre: condurrà "La stagione dei blitz"

Il direttore di Rai Tre Andrea Vianello prova a dare una sterzata agli ascolti della rete. Da quando è capo di 'Telekabul', Vianello ha infilato un flop dietro l'altro: da Robinson di Luisella Costamagna a Volo in diretta di Fabio Volo, da Celi mio marito di Lia Celi a Neri Poppins di Neri Marcorè, tutti programmi fortemente voluti dal Vianello, ma che si sono rivelati, dal punto di vista degli ascolti, un disastro. Così, il direttore di Rai Tre ha pensato per l'estate di dare un rispolverata all'archivio della Rai, riproponendo - in una versione riveduta e corretta - Blitz, fortunata trasmissione dei primi anni '80 condotta Gianni Minà, che ritorna così al piccolo schermo dopo anni d'assenza. Il nuovo programma si chiamerà La stagione dei blitz, sarà condotto dallo stesso Minà e andrà in onda per 10 puntate da lunedì 22 luglio in seconda serata su Rai Tre. Insomma, visti i tragici risultati portati da programmi pretesi innovativi, Vianello per risollveare la curva degli ascolti medita il ritorno al passato. Per la felicità (si fa per dire) dei telespettatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • heinreich

    23 Luglio 2013 - 09:09

    minà è un vecchio rudere comunista ammiratore di castro e vederlo nella tv pubblica mi indigna.

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    22 Luglio 2013 - 09:09

    pensiamoci bene: tutti comunisti coi soldi e gli stipendioni pubblici. E i debiti? se ne fregano, basta che mangiano.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    21 Luglio 2013 - 22:10

    Ho sempre sostenuto che l'alcol danneggia il cervello. Rispolverare cadaveri non serve a niente, i nostalgici comunisti con le magliette del Che Guevara devono spolverarci la casa. Il meglio del Minà si trova su alcuni cd imitato da Fiorello. Oltre a queste spassose performance, torna il buio.

    Report

    Rispondi

  • fearofthedark

    fearofthedark

    21 Luglio 2013 - 19:07

    Nel 2007 ha ricevuto il Premio Kamera della Berlinale per la carriera, il più prestigioso premio al mondo per documentaristi. uno dei più grandi e seri giornalisti italiani riconosciuti in tutto il mondo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog