Cerca

Tubi catodici

L'amore ai tempi di Maria: il pubblico sul trono preferisce la terza età

Ascolti al top per "Uomini e Donne Over". La platea chiede, De Filippi si adegua...

Maria De Filippi

Maria De Filippi

«Lega un albero di fico nel modo in cui dovrebbe crescere, e quando sarai vecchio potrai sederti alla sua ombra», scriveva Charles Dickens. Ma gli anziani di oggi di sedere all’ombra di un fico non ne vogliono sapere - almeno quelli che animano le puntate di Uomini e Donne - loro preferiscono «fare i fichi». Meglio la luce dei riflettori. 

Il trono «over» è ripartito proprio lunedì scorso e lo ha fatto con il botto: 2 milioni 689 mila telespettatori e il 21.52 per cento di share. Sorride la signora della tv che a dame e cavalieri un po’ attempati ha deciso quest’anno di dare più spazio. Sono quattro su cinque le puntate in cui saranno protagonisti gli amori e gli intrighi dei nonni italiani. Che sia finita l’era del macho tronista? Alle veline abbiamo messo un punto e la carriera dei bellocci palestrati e abbronzati tutto l’anno - quelli alla Costantino Vitagliano per intenderci - sembra essere in discesa. I ragazzotti di un tempo non tirano più. Il pubblico del pomeriggio di Canale 5 si immedesima maggiormente nella «zitella da una vita» che ha deciso (finalmente) di riporre in un cassetto la maglia e l’uncinetto per lasciare spazio al serrato corteggiamento di un fresco vedovello. Gli over di Maria sono leader nella fascia del day time di Mediaset. 

La prima puntata di Uomini e Donne si è aperta con le coppie formatesi nelle scorse stagioni: Elena e Roberto, convolati a nozze, in studio mostrano entusiasti le immagini del matrimonio; insieme con loro si tengono per mano anche Maria e Cosimo, Antonella e Tony, Franca e Pasquale e Fanny e Luciano. Ogni coppia racconta il loro essere complici e felici, le dinamiche della loro vita in due, le loro abitudini stravolte. La purezza e la semplicità con cui lo fanno è disarmante. Poi entrano Paola e Leoluca - sempre reduci dalla scorsa edizione - che rivendicano il loro amore contro ogni previsione. Era stata l’opinionista Tina Cipollari - presenza costante anche quest’anno assieme a Gianni Sperti e ad Angela la Favolosa - a sostenere che Leoluca non fosse in grado di amare nessuno. A dispetto dei pronostici invece i due vivono insieme da cinque mesi. 

Solo una novità quest’anno: la capsula. Quest’ultima non è altro che un avveniristico elemento scenografico pensato dalla produzione, una chicca glamour per svecchiare un format fatto sostanzialmente da vecchini. In questa contraddizione risiede il successo della trasmissione. Non manca lo sprint dell’ultranovantenne Rosetta, con la sua amica Velia. Rosetta non è lì per cercare la sua anima gemella, ma dispensa saggi consigli e schietti pareri personali. Insomma, il trono over è nato come una scommessa di Maria De Filippi. L’ennesima che la regina delle conduttrici ha vinto. Forse perché basta poco per farcela, occorre semplicemente guardarsi intorno. I suoi arzilli vecchietti sono lo specchio della società odierna.

di Antonella Luppoli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog