Cerca

Parole grosse

Sgarbi contro Cruciani: "Ti piscio in testa, leccac... di Fini"

Duello rusticano alla prima puntata di "Radio Belva". Il conduttore accusa il critico di aver provato a farsi candidare dal Cav. Vittorio impazzisce

Giuseppe Cruciani e Vittorio Sgarbi

Giuseppe Cruciani e Vittorio Sgarbi

Il web si divide: chi lo ama e chi lo odia. Il ritornello preferito (dei detrattori) è Video killed the radio star, la celeberrima canzone dei meno celebri The Buggles, ritornello che viene applicato alla trasposizione catodica della coppia Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Chi non ha apprezzato Radio Belva, il nuovo programma su Rete4, spiega che il piccolo schermo, come da canzone, ha ucciso gli assi dell'etere (i due, infatti, sono gli ascoltatissimi conduttori de La Zanzara di Radio 24. Molti altri, invece, esaltano la prima performance del duo in tivvù. Di sicuro, il programma ha fatto parlare: è schizzato subito in testa alla classifica dei trending topics di Twitter.

Il repertorio - La ricetta di Cruciani&Parenzo ricorda da vicino quella radiofonica. Risse, invettive, parole a ruota libera, attacchi, parolacce, pensieri scomodi. Quindi gli ospiti: tutto il repertorio de La Zanzara. Alba Parietti, Annarella, l'immancabile Mario Borghezio, Paolo Villaggio, poi Emilio Fede inviato tra i "comunisti" di Sel. E, ovviamente, Vittorio Sgarbi. E proprio del critico d'arte vogliamo parlare. Poteva mancare una sua clamorosa sbroccata in un contesto così caciarone? Domanda retorica, risposta scontata: no. E Sgarbi, mantenendo fede alle sue credenziali di teleurlatore, ha dato spettacolo. Il litigio è proprio con Cruciani, che accusa Vittorio di aver provato in tutti i modi a farsi inserire da Berlusconi nella lista di candidati del Pdl nelle ultime elezioni politiche. Una ricostruzione che Sgarbi non ha gradito. Affatto.

Incontenibile - "Tu dici cose diffamatorie". E fin qui, tutto bene. Poi però il critico d'arte perde ogni freno. "Faccia di m... Non devi dirlo. Documentalo. Ti denuncio". Qui la prima minaccia, legale. Poi altre minacce, ben più orribili: "Ti piscio in testa, faccia di m... Guarda se devo sentire un cretino come te. E' un'offesa, da voi non verrò mai più - ha annunciato -. Mi avete rotto il c... Non sono qua a farmi offendere da due spiantati". Un fiume in piena, insomma. Che ribatte a Cruciani - i due arrivano quasi allo scontro fisico - con la "sua" verità: "Tu volevi farti candidare da An, Fini mi ha detto che tu gli leccavi il c... E tu, Parenzo, con la Lega d Bossi. Leccaculi, vi ho visti". Quindi abbandona lo studio, per poi rientrare su invito di Parenzo. E per non farsi mancare nulla se la prende anche con Annarella...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • valeria78

    11 Ottobre 2013 - 08:08

    un essere inutile..maleducato ed ignorante... l'idolo degli scemi... l'unica cosa che sa' fare e' insultare... che sfigato...la gente dovrebbe pisciare in testa a lui e prenderlo a calci nel culo...

    Report

    Rispondi

  • totano54

    11 Ottobre 2013 - 01:01

    Non è possibile che per il dio share venga proposto uno spettacolo così squallido. Credevo che la TV avesse toccato il fondo con il grande fratello ma mi sbagliavo. Don Mazzi, i cessi fatteli pulire da questi invece che dal Berlusca.

    Report

    Rispondi

  • kobra1

    10 Ottobre 2013 - 22:10

    Che Cruciani e Parenzo siano due provocatori era cosa nota. La chiusura sicuramente dipende dal basso share. In quanto a Sgarbi, ogni sua partecipazione in TV diventa rissa. Non dovrebbe essere invitato da nessuna parte.

    Report

    Rispondi

  • s3sssus3ss

    10 Ottobre 2013 - 19:07

    Il format non è in grado di catturare gli spettatori anche per la presenza di personaggi spazzatura e argomenti demenziali. Basta con la Parietti, Sgarbi, Villaggio, Parenzo e lo stesso Cruciani, mandateli al cesso, solo lì possono stare, non in TV. Poi ci si lamenta dei bassi ascolti. Visto la prima sera, ma mai più.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog