Cerca

Sinistro in tv

Immigrazione, Santoro attacca Grillo

Servizio pubblico bastona il leader 5 stelle, che aveva disconosciuto il ddl di alcuni suoi senatori per l'abolizione del reato di clandestinità

19
Immigrazione, Santoro attacca Grillo

Abituati all'orientamento pro-grillino di Servizio Pubblico, l'editoriale di Michele Santoro del 10 ottobre lascia spiazzati. Perchè il bersaglio degli strali diel teletribuno di La7 è proprio Beppe Grillo. O meglio, Beppe Grillo Casaleggio, come lo chiama lui: "Un highlander, una specie di super-eroe a due teste". La colpa di Grillo (e Casaleggio) secondo Santoro? Aver disconosciuto ("questa non è la linea nè il programma del Movimento") il disegno di legge con cui alcuni senatori a 5 Stelle, questa mattina, hanno chiesto la cancellazione del reato di clandestinità. Cioè aver presentato una legge che va nella direzione delle proposte avanzate dal Partito democratico in questi giorni di post-tragedia di Lampedusa.

E così, il Michele nazionale torna a essere simile a quello che eravamo abituati a sentire e a vedere nelle sue trasmissioni di epoca pre-gillina. Non proprio il 'Santoro rosso pomodoro' (come lo soprannominavano i suoi detrattori), ma comunque un Santoro un po' più a sinistra e meno anti-politica di quello ultima serie. Che tratta  il leader 5 Stelle da piccolo dittatore che non ammette il dibattito nel suo stesso partito e che non riconosce il principio costituzionale in base al quale i parlamentari non hanno un vincolo di mandato, ma sono, docet Santoro, "rappresentanti della Nazione". E così il conduttore parte all'attacco: "Hai detto ai tuoi - dice a Grillo - che se in campagna elettorale aveste premuto il tasto del via libera all'immigrazione, alle urne avreste ottenuto percentuali da zero virgola. Auguri per le prossime, allora, di elezioni - ironizza - magari con la pena di morte".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    11 Ottobre 2013 - 14:02

    i voti dei 5 stelle non sono solo voti Pd, ma i ragazzotti in parlamento si comportano con la classica prepotenza comunista e cattolica : cioè si arrogano LA SUPERIORITA' INTELLETTUALE e pretendono di EDUCARE i cittadini, dei quali però MENDICANO i voti alle elezioni. MA I VOTI LI HA OTTENUTI GRILLO, non questi poveracci che sono usciti dal nulla, e molti dei quali dimostrano purtroppo di essere UN NULLA CULTURALE/SOCIALE E UN NJULLA NEL DIRITTO DEI POPOLI. Dove è finita la ''Democrazia dal Basso'', la scelta data ai cittadini sui grandi temi della società ? Forse la si limita solo alla Tav ? e allora PULIZIA, e poi ricominciamo con pazienza con gente meno IGNORANTE.

    Report

    Rispondi

  • ABU NAWAS

    11 Ottobre 2013 - 12:12

    SEMBREREBBE CHE LUI VIVA SOLO PER ODIARE E COMBATTERE BERLUSCONI! E' UN SOSPETTO, MA - COME RICORDAVA IL DIVINO ANDREOTTI - A PENSARE MALE SI FARA' FOSE PECCATO, MA CI SI AZZECCA SEMPRE!!! E QUANDO - SENZA PREMURA - BERLUSCONI PASSASSE A MIGLIOR VITA - CHE FARA' SANTORO?? SI SUICIDERA' PER RAGGIUNGERLO IN PARADISO???? MA VERREBBE RESPINTO.... PER TUTTO L'ODIO CHE HA NELL'ANIMO!!!!!

    Report

    Rispondi

  • tizi04

    11 Ottobre 2013 - 11:11

    con chi stara`? con il governo e i M5S o sara` coerente con le idee del PDL ? ma se vota contro il governo, come fara` a trovare le motivazioni per noi del cdx ? Comunque quando glielo chiedete, mandatelo anche a fanculo per me ! grazie

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media