Cerca

L'intervista

Rosalinda Celentano: "Vi racconto la mia storia con Simona"

La baby-Celentano esce allo scoperto e parla della sua relazione con la Borioni: dal primo incontro in poi...

Rosalinda Celentano e  Simona Borioni

Rosalinda e Simona. Una lunga storia d'amore. La figlia minore di Adriano Celentano e Caludia Mori fa "outing". Per la prima volta parla senza alcun freno della sua relazione con Simona Borioni. Un'intevista che consegna al settimanale Vanity Fair. E' il racconto di una vita e di un amore, quello con Simona Borioni, scoppiato all'improvviso con la stessa violenza di un temporale. Era il 1991 erano entrambe giovanissime. E Simona non aveva mai avuto rapporti con una donna. "Ci invitano allo stesso evento di beneficenza, in montagna. Sto uscendo dal ristorante, la vedo entrare, i nostri occhi si toccano, è accompagnata dal suo fidanzato di allora (Franco Oppini, ndr) e di colpo, senza preavviso, partono i tamburi in petto. Mi chiedo: ma che cos'è?", racconta Roslinda. Simona ricorda di averla sezionata mentre si allontanava: "la schiena, il passo, il collo. Mi era sconosciuta e familiare insieme. Sentivo il desiderio di avvicinarla, di avvicinarmi, ma anche la paura, perché non mi era mai successo. Sono una ragazza, è una ragazza, che mi prende?". 

 

Guarda la gallery; Rosalinda e Simona

Una lunga storia - Si vendono, si trovano ma si perdono. Poi si rivedono in strada. "Ricordo lo spavento dei suoi occhi che ancora bucavano i miei. Rosalinda mi sconvolgeva. Però me la sono negata, nascosta, da donna che aveva sempre amato solo uomini, e che non se la spiegava", dice Simona. Rosalinda la ospita per una notte, dormono nello stesso letto: "Lei mi dà le spalle, e si è messa sul bordo del letto. Sembra dormire, ho il cuore in gola, faccio per avvicinarmi: "Simona". Lei, in silenzio, ferma la mia mano sul suo seno, la tiene lì. E così restiamo. Bloccate". "Era il mio modo per dirle: stai qua, ho capito, questa cosa la sento anche io, piano però che ho paura". L'indomani Rosalinda va via ma le lascia  un walkman con la colonna sonora del Tè nel deserto di Bertolucci, avvolto dentro un cappellino di lana. Passano gli anni. Un giorno Rosalinda accende la tv e vede Simona in un programma di gossip che dice di avere avuto un bambino. Rosalinda pensa che è finita. Basta. Ma il tempo scorsse e il 2 maggio 2010 si rivedono in un bar.  osalinda: «Io avevo solo notato una donna elegante in fondo alla sala. La mia amica parlava, ma a un tratto l'audio si era spento... Avevo riconosciuto Simona. A stento sono corsa da lei. L'abbraccio, le domando dei suoi due figli - nel ricordo li avevo moltiplicati -, le prendo la mano. Siamo tese, emozionate, le gambe non si fermano. Non ci importa della gente. Finisce che restiamo in macchina fino all'alba, senza dirci una parola, solo il respiro a marcare il silenzio". 

L'amore e il figlio - Si vedono a cena perse una nell'altra. Quella sera Rosalinda di ferma da Simona. Ma non è andata più via. La Celentano parla anche del rapporto con il figlio:  "Mio padre, tassista, mi ha educata all'onestà. Mia madre è di salute molto fragile. Non mi perdono di aver dato ai miei questo dispiacere. I vicini li hanno svegliati, la mattina in cui sono uscite quelle foto (quelle con Rosalinda, ndr). Hanno detto loro che dovevo vergognarmi. Io ho provato a inventarmi una bugia, mia madre mi ha zittita: "Non voglio entrarci né sapere. Bada a proteggere Samuele". Ma Simona spiega come con il piccolo non sono servite le parole:  "Le butta le braccia al collo, quando va in tournée si lamenta perché gli manca e chiede quando torna. A scuola spera che non lo prendano in giro, poi però mi dice: "Mamma, se ti dovessi mai sposare, prometti che lo farai con Rosalinda"». E non è escluso che ciò non accada. Simona dice di Rosalinda  che riunisce in un solo corpo tutte le donne e gli uomini che avrei voluto avere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    03 Dicembre 2013 - 19:07

    ...se non "te frega" perchè hai letto l'articolo con relativo commento ?

    Report

    Rispondi

    • white warrior

      09 Novembre 2014 - 22:10

      Perchè sono personaggi pubblici e danno visibilità a unioni che vedono i bambini come merce di scambio di ovuli, donne che affiittano il proprio utero, seme di maschi usati come erogatori di sperma: una cosa mostrusosa come loro due. E il commento non era ridicolo come l'osservazione fatta da te.

      Report

      Rispondi

  • white warrior

    24 Novembre 2013 - 19:07

    A me pure nulla cale di loro e niente di niente del giullare del dio denaro Celentano con la predica in bocca: ma dei bambini, sì, non diamoli ai gay. Poi, quello che vogliono fare, sono fatti loro. Una cosa che non possono fare accoppiandosi, però, è generare nuova vita: per quello, devono rivolgersia un uomo o a una donna riducendoli a fornitori di 'materiale riproduttivo'. Quindi, facciano quello che gli garba, ma lascino stare i bambini.

    Report

    Rispondi

  • locatelli

    24 Novembre 2013 - 17:05

    e che me frega se la figlia di celentanoe lesbica

    Report

    Rispondi

  • white warrior

    24 Novembre 2013 - 12:12

    Restiamo alle immagini: Rosita C. sembra ricalcare l'iconografia barocca della morte; l'altra, somiglia a una vergine folle traviata dalle bambole cui voleva somigliare - che bello, stare sulla mensola o dietro una vetrina! Che ci fanno nella stessa foto? La risposta più grottesca è quella che ci danno loro due.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog