Cerca

Il racconto

Il dramma di Lory Del Santo: "Mia madre ha avuto un ictus, è un vegetale"

La showgirl rivela: "Clorinda è in fin di vita, l'ha soccorsa mia figlio. Se si riprenderà serviranno anni di riabilitazione. Ma non posso staccare la spina"

Il dramma di Lory Del Santo: "Mia madre ha avuto un ictus, è un vegetale"

Difficilissimo momento per Lory Del Santo. Sua madre Clorinda, 78 anni, è in fin di vita. Domenica sera ha avuto un ictus ed ora lotta tra la vita e la morte. Lory raggiunta in esclusiva da Libero racconta: "E' un miracolo che mia madre non sia in una bara. A salvarla è stata mio figlio Devin. L’ha chiamata il giorno stesso. Lei era nella sua casa in Veneto. E non so perché, forse è un sensitivo, le ha detto che io ero fuori e che la voleva a Milano. In realtà io sarei rientrata il giorno stesso!". E continua: "La mia mamma è arrivata a Milano all’ora di pranzo. Tutto sembrava ok. Ha cucinato come sempre e ha accudito i ragazzi. Lei è una forza della natura: combattiva, forte, coraggiosa. E per i suoi due nipoti stravede. Poi nel pomeriggio Devin è andato al cinema ed è rientrato in casa alle 20.55. La mia mamma si è accasciata al suolo alle 21.00 in punto!".

"Come un vegetale" - Ma cosa è successo? "Un ictus. Di una violenza inaudita. Devin ha subito chiamato i soccorsi. L’ambulanza è arrivata in 5 minuti. Se fosse arrivata anche un solo minuto più tardi sarebbe morta sul colpo. Mancava ossigeno al cervello. In questi casi la tempestività è fondamentale". Come sta ora?: "Stazionaria. Immobile. E’ come se fosse un vegetale. Non muove nulla. Solo un po' gli occhi. Io capisco che lei in qualche modo vuole comunicare con noi. Ha un suo stato di coscienza. I medici mi dicono che se si dovesse riprendere servono mesi, forse anni di riabilitazione. Una vera tragedia. Sono distrutta. Addolorata. Ma Clorinda è forte. Sento che ce la farà". Ma lei se dovesse scegliere tra lo stato vegetativo o staccare la macchina, cosa sceglierebbe?: "Che domanda? Non posso risponderle. Non so risponderle. Ho bisogno di pensarci. Certo quella che sta vivendo ora non è vita. Ma chi sono io per decidere di staccare la spina? Non posso sostituirmi a Dio né al destino".

di Alberto Dandolo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    11 Dicembre 2013 - 08:08

    mi hai rubato la battuta.

    Report

    Rispondi

  • iose

    10 Dicembre 2013 - 23:11

    ....e perche lo vieni a dire a noi?????????????????

    Report

    Rispondi

  • kobra1

    10 Dicembre 2013 - 18:06

    La madre lo è perchè ha avuto un ictus, lei no

    Report

    Rispondi

  • kobra1

    10 Dicembre 2013 - 18:06

    La madre lo è perchè ha avuto un ictus, lei no

    Report

    Rispondi

blog