Cerca

Il commento

Aldo Grasso: "Carlo Conti? Ha la faccia da milleproroghe"

Il critico tv del Corsera critica gli sprechi del Capodanno su Rai1 e mette il conduttore nel mirino

Aldo Grasso e Carlo Conti

Aldo Grasso e Carlo Conti

Scrive Aldo Grasso sul Corriere della Sera: "L'anno finisce così come era cominciato, con la faccia 'milleproroghe' di Carlo Conti". Nel mirino del critico tv ci finisce tutto lo spettacolo offerto da Rai1 per Capodanno, e in particolare il suo "abbronzatissimo" conduttore. Grasso si lascia prendere la mano, e per un giorno "indossa" i panni di Giorgio Napolitano: scimmiottando quanto fatto dal Capo dello Stato il 31 dicembre in diretta tv, risponde alle lettere degli italiani. Roberto da Monza scrive: "Vorrei sapere quanti dei nostri soldi (italiani) ha speso la Chambre Valdotaine des Entreprises et des Acrivites Liberales per ingaggiare vecchie glorie come Gloria Gaynor, Tony Hadley (che pena il collegamento da Saint Vincent!), Kid Creole & The Coconuts, Umberto Tozzi, ma anche Marco Masini, Alex Britti, Ottavio De Stefano, Greta e Verdiana...". Ovvio, tutti riferimenti sono relativi al veglione di Capodanno offerto da Rai1 in diretta da Courmayeur. Aldo Grasso sposta in toto i contenuti della lettera e commenta: "Lo so, vedendo certi inutili sprechi molti sembrano dire: Io credo nella Valle d'Aosta, ma la Valle d'Aosta crede nell'Italia?". Poi, però, arriva anche la lettera di Elisabetta da Latina: "Ma perché ogni programma di Rai1 è presentato da Carlo Conti?". Risponde il Critico: "Perché Conti rappresenta perfettamente questa Rai, la dirigenza della rete, la missione della tv generalista. Ha una faccia milleproroghe, ogni suo sorriso, per proroga, si rovesca in pianto, l'allegria in tedio, il conforto in sconfroto. E' il vecchio tirare a campare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mabo20131938

    05 Gennaio 2014 - 12:12

    Mi sembra incredibile che, con la drammatica situazione in cui versa il paese, economicamente prostrato, (i contribuenti vedono il fisco come un rasoio multilame: passa li stato, poi la Regione, imfine la Provincia ed i Comuni. Non resta più nulla. Non cresce più nulla. Altro che Attila!)possa perdersi dietro a falsi problemi, certamente non di vitale importanza per il paese come la cittadinanza agli stranieri. Ha il senso delle priorità?

    Report

    Rispondi

  • mabo20131938

    05 Gennaio 2014 - 12:12

    Temo molto abbia ragione M. Veneziani che in una sua considerazione nota che nel nostro paese manca chi ha il potere di decidere, senza condizionamenti, mentre sono moltissimi - persone od organismi - che, per legge o per consuetudine, hanno il potere di bloccare, o svilire, ogni decisione. Fino a quando il sistema non verrà riformato in maniera che chi ha la responsabilità abbia anche il potere necessario per esercitarla, fino a quando, scegliendo i collaboratori,non potrà imporre a ciascuno di essi la firma di una lettera di dimissioni senza data, fino a quando non si ripristinerà l'immunità parlamentare così come originariamente previsto nella Costituzione, non usciremo dalla palude nella quale, giorno dopo giorno, Letta dopo Monti e poi magari Renzi, inesorabilmente stiamo affondando

    Report

    Rispondi

  • solerosso34

    04 Gennaio 2014 - 07:07

    CI VUOLE CORAGGIO, TUTTI GLI ELETTI HANNO QUALCOSA DA NASCONDERE, NON RIUSCIRANNO MAI A FARE NULLA, MA BASTEREBBE MODIFICARE LA COSTITUZIONE( E SEMPRE UN PEZZO DI CARTA )PER LA PARTE DELLA GIUSTIZIA, ABOLIRE IL CONSIGLIO SUPERIORE MORTI DI SONNO,E FARNE UN ALTRO COMPOSTO DA CHIUNQUE, MA NON DA AVVOCATI E MAGISTRATI. SE IL MAGISTRATO SBAGLIA VA A CASA, SENZA VENDETTE, MAGARI POTRA' ESSERE TRASFERITO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, CON RIDUZIONE DELO STIPENDIO.

    Report

    Rispondi

  • solerosso34

    04 Gennaio 2014 - 07:07

    PER ME QUESTO DIRETTORE DI CANALE 5, ED ITALIA 1, NON E'ASSOLUTAMENTE UN PERSONAGGIO PRENDI VOTI MA TUTTO L'OPPOSTO. IN POLITICA LA GENTE VOTA IN UN MODO PARTICOLARE, CHE NESSUNO CAPISCE, E SE AVRA' INCARICHI VISIBILI, PER FORZA ITALIA SARA'UN DISASTRO. IN ITALIA I POLITICI BRAVI NON SERVONO, PERCHE'IL DUO BANCHIERI-MAGISTRATI GLI MANDERANNO UN AVVISO DI GARANZIA GIA SCRITTO, MANCA SOLO IL NOME, ED IL SOGGETTO FINISCE MALE. IL NUOVO PARLAMENTO NON RIUSCIRA' A FARE NULLA, QUINDI TUTTE LE ELEZIONI, NON SERVONO AD UN CZ.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog