Cerca

Musicista scomodo

I partigiani contro Cristicchi: "Canta degli esuli istriani, non ci merita"

Il cantante porta in scena uno spettacolo sul dramma degli italiani espulsi dalla Jugoslavia nel dopoguerra, i rossi lo vogliono cacciare dall'Anpi

I partigiani contro Cristicchi: "Canta degli esuli istriani, non ci merita"

Canta degli esuli giuliano-dalmati, non è più degno del posto tra i partigiani. Simone Cristicchi, riccioluto cantautore noto per le partecipazioni tanto a Sanremo come al concertone del Primo Maggio, non merita più la tessera onoraria all'Anpi (l'associazione partigiani), perché porta in scena Magazzino 18, spettacolo teatrale sul dramma degli italiani costretti ad abbandonare l'Istria al termine della seconda guerra Mondiale. Secondo il Coordinamento nazionale per la Jugoslavia (CnjOnlus) Cristicchi si macchia così di una grave macchia: alimenta "una propaganda anti-partigiana". E per questo sta raccogliendo adesioni tra i suoi iscritti, secondo il Tempo, per sbattere fuori il cantante dalle fila dell'Anpi. Il cantante non si fa intimorire: "Faccio il mio dovere di artista - dice al quotidiano romano -, gli attacchi di sedicenti antifascisti e difensori della democrazia non mi colpiscono". Cristicchi sa anche qual è il problema alla base della polemica: "La tragedia degli esuli giuliano-dalamti fa ancora paura - spiega -, il mio j'accuse è rivolto a quelli che hanno voluto rimuovere questa storia. La Dc e il Pci, ad esempio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    10 Gennaio 2014 - 22:10

    uno spettacolo sul triangolo della morte in Emilia Romagna dove tanta gente è stata uccisa dai "partigiani" non sarebbe niente male. Al massimo di quello che rimane della tua tessera i nostalgici comunisti ne farannno dei coriandoli.

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    10 Gennaio 2014 - 11:11

    Questa é una delle migliori cose che gli siano capitate, con quella tessera stracciata é rientrato nella civiltà.

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    08 Gennaio 2014 - 14:02

    se si parla di fascismo tutto bene anzi onore al merito, ma delle pecche comuniste - partigiane titine... NO!! meglio nascondere la verità denigrare chi racconta la storia quella vera quella documantata e documentabile non si deve parlare, come si é fatto per 40anni sui libri di scuola!!! V E R G O G N A !!!

    Report

    Rispondi

blog