Cerca

La rivelazione

Anellino, l'uomo orchestra: la storia di un musicista a tutto tondo

Più di un solista: un autore cresciuto lontano dai grandi circuiti e che, ora, sta incantando l'Italia

Giandomenico Anellino

Giandomenico Anellino

Si prenota il biglietto per un concerto di un solista a tutto tondo, ma si ascolta un orchestra. Giandomenico Anellino, chitarrista, compositore e  arrangiatore, riesce a far cantare anche una chitarra acustica. Sì, insomma, un'autore che da voce alla sua chitarra, come è sempre più difficile trovarne in giro, anzi Una chitarra d'autore come è intitolato uno dei suoi medley.  E' cresciuto lontano dai grandi circuiti mediatici, Anellino, ma la sua bravura già si è fatta sentire nei principali Teatri e festival nazionali e esteri. Con i suoi giri di chitarra riesce a emozionare e a far cavalcare brividi sulla schiena dei spettatori. C'è chi lo ha ribattezzato l'uomo-orchestra, chi il disegnatore di musica. Fatto sta che i suoi spettacoli in giro per l'Italia si concludono sempe con una standing ovation. 

 

 

La storia - Come viene riportato sul suo sito personale (www.giandomenicoanellino.it), dopo essersi diplomatico in chitarra classica al Conservatorio di "Santa Cecilia" di Roma inizia subito varie collaborazioni con i più grandi artisti della musica pop italiana come, Claudio Baglioni, Renato Zero, Zucchero, Amedeo Minghi, Massimo Ranieri. Nel 1997 fonda l' “Orchestra Sinfonica Aurora”, l'“Orchestra di Fonopoli” e nello stesso periodo lavora e si esibisce con i più grandi artisti italiani e stranieri come Claudio Baglioni, Renato Zero, Adriano Celentano, Riccardo Cocciante, Gilbert Becaud, Mariella Nava, Massimo Ranieri ed altri.  Dall'agosto 2000 è stato coordinatore e chitarrista dell' “Orchestra Sinfonica Terzo Millennio” ideata e diretta dal M° Renato Serio con la quale si è esibito al fianco dei più grandi nomi della musica internazionale come Josè Carreras, Randy Crowford, Dee Dee Bridgewater, Dionne Warwick, Brian Adams, Lionel Ritchie ed altri. Ha inoltre registrato con l'Orchestra Sinfonica Aurora "Notre Dame de Paris" il grande successo di Riccardo Cocciante con dieci milioni di copie vendute in tutto il mondo. Ha arrangiato la colonna sonora della commedia "Natale in casa Cupiello" di Eduardo De Flippo portata in scena con grande successo da Carlo Giuffrè. In campo cinematografico ha collaborato alla realizzazione della colonna sonora del film per Rai Due "L'ultimo concerto" e con l'Orchestra Aurora ha registrato la colonna sonora del film "Come te nessuno mai" di Gabriele Muccino. 

Attività recenti - Sempre nel 2010 Giandomenico Anellino dà vita ad una nuova orchestra giovanile: l’“Orchestra Universale Italiana” con la quale ha registrato colonne sonore per vari film e fiction tv, ha accompagnato Renato Zero nel “6Zero”, Pippo Baudo e Bruno Vespa nella trasmissione "Centocinquanta" ed ha appena ultimato la registrazione della colonna sonora del film "I Gladiatori di Roma". Ad aprile 2011 è uscito in tutto il mondo, distribuito in Italia dalla Feltrinelli e prodotto dalla Carish, un libro con 10 brani dei Beatles scritti per la prima volta in notazione classica,con diteggiature e le indicazioni necessarie per i chitarristi. Allegato al libro si trova anche il cd didattico con le esecuzioni dei brani. A maggio 2011 è stato presentato il nuovo disco “Melodia d’Autore” che contiene 11 brani inediti e due medley dedicati rispettivamente a Fabrizio de Andrè ed alla musica napoletana. Infine, presentato il 26 marzo 2012 al Teatro Sistina, il doppio cd “Una chitarra d’Aurore collection” chiude il ciclo di dischi dedicati alla musica italiana, per lasciare posto ai suoi lavori inediti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog