Cerca

Televisioni

Aldo Grasso: Santoro e Briatore sono intercambiabili

Il critico televisivo del Corsera si spende in una descrizione delle somiglianze tra l'imprenditore e il conduttore. E poi...

Aldo Grasso, Concita De Gregorio, Flavio Briatore, Michele Santoro

Aldo Grasso, Concita De Gregorio, Flavio Briatore, Michele Santoro

Affila la penna e con la consueta puntualità l'affonda su un ipotetico foglio bianco. Questa volta Aldo Grasso passa nel suo personalissimo tritacarne Michele Santoro e Flavio Briatore. "Arrivo sempre un po' in ritardo - scrive il critico televisivo del Corriere della Sera -, ma ora non ho più dubbi: Michele Santoro e Flavio Briatore sono della stessa pasta". Grasso lo ha capito dopo la puntata di Servizio Pubblico di giovedì, dove lil "boss", ospite del teletribuno, è stato protagonista di un vivace scontro con Concita De Gregorio prima e Vauro Senesi poi. Dello scontro con Concita, Grasso scrive: "Ha alzato il ditino contro Mister Billionaire per spiegargli che la vita non è un talent! Flavio - sottolinea Grasso - l'ha liquidata in due secondi". Concita umiliata, dunque. Quindi si ritorna alle somiglianze tra Flavio e Michele. Per Grasso sono "due populisti di successo: uno opera nel mondo dell'ideologia, l'altro nel mercato del lusso, ma il settore è lo stesso, quello dell'enterteinment". E ancora: "Si accompagnano a belle donne, a un soddisfatto accenno di pinguedine, tendenza cafonal (più evidente in Flavio), tendenza noia (più evidente in Michele)". Secondo Grasso i due "potrebbero anche scambiarsi i ruoli e nessuno se ne accorgerebbe. Lo vede bene Michele a The Apprentice mentre dice Sei fuori...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • solerosso34

    11 Febbraio 2014 - 22:10

    SONO D'ACCORDO CHE ORMAI DA SANTORO I VARI VAURO , TRAVAGLIO ECC. ECC SONO QUANTO DI PEGGIO CHE ESISTE IN ITALIA, MA ALDO GRASSO CHI CZ. E'??? LUI CRITICA TUTTI, MA DI COSTRUTTIVO CHE FA??? ROMPERE LE PALLE E COME DICE LUI E' CAFONAL.

    Report

    Rispondi

  • mabo20131938

    11 Febbraio 2014 - 14:02

    Non ho mai capito quali sono i "meriti" di Vauro. Come comico, forse, in quanto i suoi tentativi di essere , diciamo, spiritoso, fanno....ridere. Certamente non come vignettista. Il suo tratto grafico fa francamente pena, più adatto ad un adolescente alle prime armi con la matita. Che distanza abissale dal disegno di un Krancic o di Forattini. Fortunatamente esiste sempre il soccorso rosso, altrimenti temo se la passerebbe male...E stendiamo pure un velo pietoso su l'idea che sta alla base della sua, chiamiamola, comicità. Roba da ultimo giapponese, come ha giustamente detto Carlinob. Ma non dobbiamo stupirci: quell'area politica è infestata da giapponesi nella giungla.

    Report

    Rispondi

  • CARLINOB

    09 Febbraio 2014 - 11:11

    Vauro : ma non ti sei accorto che .. . .la seconda guerra mondiale è finità?? E come il militare giapponese che ha mantenuto lo stato di allarme nella foresta per oltre trent'anni dopo la fine del conflitto!1 vauro poi fa anche un pò di tenerezza . da quello che dice e come si veste mi pare un bel pò suonato : aggirnati!1 Ma tutto fa spettacolo oggi , cosa interessa poi la politica o i problemi del Paese a questi personaggi tutti !!

    Report

    Rispondi

  • villiam

    09 Febbraio 2014 - 11:11

    vauro ,briatore è diventato ricco ,primo lui qualcosa ha fatto e sa fare ,diversamente da te !!!,poi tutto il mondo l'avrebbe fatto arricchire ,non lo stato italiano ,GUASTATO DA GENTE COME TE ,CERTO ALL'INFUORI DELL'EX CCCP ,DI CUBA ,DELLA COREA DEL NORD ,ECCO QUI ARRICCHIRSI è PIù DIFFICILE ,POICHè LA NOMENCLATURA E IL TUO PARTITO SI MANGIA TUTTO CIO CHE IL POPOLO PRODUCE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog