Cerca

La kermesse dell'Ariston

Sanremo 2014, ecco i vincitori secondo i bookmakers

Quattordici big in gara: avranno a disposizione due brani per trionfare

Sanremo 2014, ecco i vincitori secondo i bookmakers
Manca meno di una settimana all'inizio del Festival di Sanremo. I big che si contederanno lo scettro della vittoria sono quattordici. Come ogni anno, i bookmakers inglesi scommettono sul nome del possibile vincitore: chi sono i papabili di quest'edizione della kermesse? A salire sul gradino più alto del podio, potrebbe essere Noemi. La cantante dai capelli rossi, già in gara nel 2012, è quotata a 3.00. La trionfatrice morale di X Factor 2009 presenterà due brani: Bagnati dal sole e Un uomo è un albero.

Trionfo femminile - Un'altra donna è data come favorita per il secondo posto. Si tratta di Arisa, vincitrice di Sanremo giovani nel 2009 con Sincerità e seconda classificata nel 2012 con La notte, che questa volta si esibirà con Lentamente e Controvento. Arisa (data a 4.0) dovrà però vedersela con Fracesco Renga (4.0), anche lui quotato dagli scommettitori per la medaglia d'argento.

Fuori dal podio - I bookmakers, inoltre, indicano a  seguire i nomi di Giusy Ferreri (5.5), Antonella Ruggero e Ron (8.0). Poche speranze per Giuliano Palma (ex voce dei Bluebeaters), Raphael Gualazzi & Sir Bob, Francesco Sarcina (ex cantante delle Vibrazioni) e il figlio d'arte Cristiano De André. Chiudono la classifica dei favoriti il rapper Frankie Hi-Nrg, il cantautore Renzo Rubino, l'ex Tiromancino Riccardo Sinigallia e i Perturbazione, penalizzati dalla loro scarsa popolarità mediatica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    14 Febbraio 2014 - 20:08

    Non so chi vincerà il festival ma so per certo chi lo perderà: Fazio e Littizzetto. Da quello che sento in giro è un coro unanime. Molti telespettatori faranno lavorare il telecomando.

    Report

    Rispondi

  • farfallabianca

    14 Febbraio 2014 - 20:08

    Sarà sicuramente di sinistra non ho il minimo dubbio.

    Report

    Rispondi

blog