Cerca

Love story Canalis-Clooney

Finalmente il bacio è arrivato

Love story Canalis-Clooney

Il mistero finalmente si è svelato. La storia d’amore tra la bella Elisabetta Canalis e il magnetico George Clooney, davvero sulla bocca di tutti, oltre che sulle pagine delle principali riviste di gossip, è vera, reale. E non un reality come in molti, in un primo momento, avevano ipotizzato. Perché finalmete quel bacio tanto atteso, è arrivato. Lo ha immortalato il settimanale 'Chi' diretto da alfonso Signorini. Negli ultimi giorni in spiaggia come al parco, in piscina come alla scrivania dell’ufficio tra colleghi, il dubbio è sorto a tutti: sarà davvero una vera love story? Il ‘Chi’ mostra scatti che ritraggono i due piccioncini mentre amoreggiano a bordo della piscina di lui, a Laglio (sguardi teneri, scherzi, fino al bacio) e Affari Italiani pubblica foto inviate da una lettrice che si firma Alisa Ritere, la quale qualche giorno fa aveva ‘beccato’ Elisabetta e George insieme in macchina a Bellagio e ora torna a colpire, con nuovi scatti della coppia dell’estate. Ma l’ipotesi del ‘tarocco’ è buttata lì da ‘Globosfere’: “Scusate. Sono uscite le nuove fotodi Elisabetta Canalis e George Clooney che si trastullano a bordo piscina. E si baciano anche, wow. No, dico, nessuno in tutti questi anni è mai riuscito a fotografare la piscina di George e proprio adesso che i due si fanno gli scherzetti a bordo vasca ecco arrivare gli scatti. Maddai”… Intanto, tra dubbi e tanta invidia sia da parte dei maschietti sia da parte delle femminucce, siamo arrivati al secondo capitolo della saga ‘Canalis-Clooney’. L’atteso, invocatissimo bacio, prova regina che l’amore è reale e non da reality, finalmente è arrivato. E la saga continua…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghorio

    05 Agosto 2009 - 18:06

    Lasciamo ai giornali specializzati queste notizie. I giornali seri debbono ignorarle e riferire magari due righe tra le "brevi", Quindi Libero questa "pillola" poteva risparmiarcela e spero che lo farà almeno per il futuro. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

blog