Cerca

Simona arruola Bettarini

per "Quelli che il calcio..."

Simona arruola Bettarini

Squadra che vince non si cambia. E invece “Quelli che il calcio e…” la rivoluzione l’ha fatta. Eccome. A partire dalla regia, consegnata nelle mani di Celeste Laudisio. E dall’inserimento nelle proprie fila di nuovi personaggi di alta caratura. Uno tra tutti? Stefano Bettarini, ex marito della padrona di casa, Simona Ventura, che quest’anno affiancherà lo storico Massimo Caputi nei commenti tecnici delle partite. Per Bettarini si tratta di un vero e proprio ritorno al mondo dello sport al quale si è dedicato per 18 anni prima di “saltare sul treno” (come dice lui stesso) della televisione.

Tra le riconferme nella squadra di super-Simo ci sono anche la comica e imitatrice Lucia Ocone, Aldo Biscardi, in qualità di inviato di punta negli stadi e Matteo Materazzi, nel ruolo di ‘incursore’ nel mondo del calcio.  New entry David Pratelli, strappato a Mediaset per sostituire Max Giusti, Alessandro Cattelan e Francesca Macrì addetti alla postazione internet, uno spazio dedicato soprattutto ai giovani.

E poi ci sarà, “ancora più sport”, garantisce la storica presentatrice, arrivata quest’anno alla sua nona conduzione di ‘Quelli che il calcio’. La quale quest’anno torna a fare l'inviata speciale e girerà per i grandi club italiani ed europei. Per il primo servizio Simona è volata a Barcellona. Quindi cercherà di entrare nei vari club italiani:“Tra i primi ovviamente l'Inter e la Juventus che sono secondo me le due squadre più forti del campionato”.

Il calcio d’inizio sarà domenica pomeriggio 13 settembre alle 13.50. Con Simona Ventura e Stefano Bettarini, due figli e qualche anno di matrimonio alle spalle: “Ho sempre pensato che Stefano fosse un ottimo commentatore sportivo, solo che non era ancora arrivato il momento giusto per fare qualcosa insieme. Ora quel momento è arrivato”, ha detto la Ventura, che assicura: “Di solito è impossibile per marito e moglie lavorare insieme, soprattutto dopo una separazione, noi ci stiamo riuscendo e stiamo dando anche un esempio educativo”.

In conferenza stampa, durante la presentazione del programma, c'è anche spazio per una piccola frecciata alla Tribù, ilprogramma condotto per Mediaset da Paola Perego: "La Tribù? Non la seguo. So che in un mese e mezzo debbono fare quello su cui all’Isola noi stiamo lavorando da anni. E non si può improvvisare...". E ancora: "Nicola Savino e Digei Angelo? Fa piacere che giovani che ho lanciato vadano a guadagnare di più su un’altra rete...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • primogulliveremail.it

    11 Settembre 2009 - 08:08

    "Qelli che il calcio non intendono":è questo il titolo che dovrebbe avere la trasmissione condotta da Simona Ventura. Fino a quando questa donna ormai passata, che in TV sa solo mostrare il didietro, dovremo sopportare? Non c'è proprio di meglio? E' una trasmissione la Sua che serve solo ad irretire e dove il calcio è solo marginale. E pensare che si paga il canone!!!

    Report

    Rispondi

blog